Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Vanessa Ferrari, per riportare la medaglia in Italia dopo 88 anni! Come l’Olanda ieri…

Vanessa-Ferrari-Novara-Cup.jpg

L’Italia della ginnastica artistica femminile ha vinto solo una medaglia alle Olimpiadi, in tutta la storia a cinque cerchi. Risale all’ormai lontana edizione di Amsterdam 1928 quando la squadra di Carla Marangoni (oggi centenaria, la medagliata olimpica più anziana in vita in tutto il Mondo) conquistò l’argento nel team event alle spalle dell’Olanda.

E c’è un sottile filo che collega le azzurre alle oranjes. Fino a ieri sera nessuna delle due Nazioni era riuscita a risalire sul podio olimpico. Fino all’impresa di Sanne Wevers che ha eseguito un meraviglioso esercizio alla trave e, approfittando dell’errore di Simone Biles, si è messa al collo una leggendaria medaglia d’oro.

Ebbene se c’è una cabala sportiva che conta, considerando la scaramanzia tipica di Vanessa Ferrari, deve avverarsi questa sera quando alle 19.45 andrà in scena la Finale di Specialità al corpo libero che assegna le ultime medaglie alle Olimpiadi di Rio 2016.

Negli ultimi 88 anni solo Vanessa si è avvicinata al podio (quarta sempre al quadrato a Londra 2012) e abbiamo partecipato solo a due Finali di Specialità (oltre a quella già citata di quattro anni fa ricordiamo quella di Carlotta Giovannini al volteggio a Pechino 2008, a cui si aggiungeranno le due odierne con Ferrari ed Erika Fasana). Il momento giusto per riscrivere la storia è arrivato…

Al maschile le cose sono andate decisamente meglio. CLICCA QUI PER CONOSCERE TUTTI I PODI DELL’ITALIA DELLA GINNASTICA ALLE OLIMPIADI

 

Lascia un commento

Top