Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Vanessa Ferrari, l’esercizio al corpo libero ai raggi X: il Nessun Dorma per le medaglie!

Vanessa-Ferrari-Mondiali-Nanning.jpg

Oggi pomeriggio (ore 19.45 italiane) Vanessa Ferrari lotterà per le medaglie alle Olimpiadi di Rio 2016. La bresciana sarà impegnata nella Finale di Specialità al corpo libero: salirà per ultima sull’attrezzo, andando a caccia del tanto agognato alloro a cinque cerchi. Analizziamo il suo esercizio ai raggi X, basandoci su quanto visto tra turno di qualificazione e la finale del concorso generale individuale.

 

 

In prima diagonale Vanessa Ferrari ha eseguito un eccezionale Tsukahara avvitato, conosciuto anche Silivas: è un doppio raccolto con due avvitamenti, un elemento di estrema difficoltà, eseguito da lei per la prima volta in Italia.

La seconda diagonale prevede un doppio teso di pregevole fattura mentre la terza si distingue per lo Tsukahara raccolto. La chiusura con uno stupendo doppio carpio.

Nella parte artistica spicca soprattutto l’elemento che porta il suo nome, esibito per la prima volta a Londra 2012.

Vanessa può collegare le varie diagonali con dei salti appena atterra sul quadrato, in modo da ottenere degli abbuoni del D Score: durante la settimana non lo ha mai fatto. Può anche perfezionarsi nella parte artistica. Nel turno di qualificazione e nella Finale all-around è partita sempre da 6.2: vedremo se oggi innalzerà le difficoltà. Sarebbe importante per agevolare la rincorsa verso la medaglia anche se magari non sarà necessario rischiare: staremo a vedere.

Vanessa si esibirà sulle arie del Nessun Dorma, la stessa musica con cui trionfò ai Mondiali 2006 nel concorso generali. Questa versione prevede l’inserimento dei vocalizzi. La 25enne è tornata a utilizzarla in occasione dei Campionati Italiani nel luglio 2015, dopo 8 anni dall’ultima volta. Questa base è coinvolgente e di sicuro impatto su pubblico e giurie: potrebbe fare la differenza.

 

Lascia un commento

Top