Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Vanessa Ferrari, 2 secondi che spezzano il sogno: la medaglia e il doppio carpio

Vanessa-Ferrari-Rio-Olimpiadi-2016.jpg

Vanessa Ferrari penserà probabilmente per tutta la vita a una delle rare sbavature della sua carriera. Ultima diagonale del suo esercizio al corpo libero. Siamo nella Finale di Specialità delle Olimpiadi 2016, la bresciana è in piena corsa per la medaglia di bronzo ma deve essere perfetta per superare l’incredibile 14.933 piazzato in maniera inattesa da Amy Tinkler.

Tsukahara avvitato, doppio teso, Tsukahara. Tutti perfetti. La parte artistica piace. Il miracolo è possibile. Ultima diagonale, un doppio carpio. Atterraggio…passi indietro. Proprio lì Vanessa ha perso l’occasione di acciuffare l’immortalità sportiva che solo i cinque cerchi possono dare. Solo 2 secondi, un errorino, un’inezia che cambia purtroppo la vita. Sembra un incubo, purtroppo le favole non esistono, sono veri solo i quarti posti che spezzano la magia.

 

(foto Federginnastica)

Lascia un commento

Top