Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Vanessa, afferra il tuo risarcimento! Ferrari, riscatta il furto di Londra e prenditi la medaglia

Vanessa-Ferrari-Rio-2016.jpg

Quattro anni dopo siamo di nuovo qui. Sempre alle Olimpiadi. Sempre alla Finale di Specialità al corpo libero. Tutti stretti a coorte per spingere Vanessa Ferrari verso l’immortalità sportiva, verso quella medaglia a cinque cerchi che meriterebbe più di chiunque altro.

Da Londra 2012 a Roma 2016. Quattro lunghe primavere in mezzo che potevano pesare su chiunque, soprattutto nella ginnastica dove un lasso temporale così ampio rischia di diventare un macigno sulla capacità di imporsi ancora a livello internazionale.

Non per la nostra Cannibale che a 25 anni ha saputo rialzarsi dalla batosta del maledetto quarto posto, riuscendo a regalarsi una nuova occasione per completare il suo palmares. Campionessa del Mondo 2006, Campionessa d’Europa 2007 sempre nell’all-around, la ginnasta italiana più forte di tutti i tempi non può chiudere la propria carriera senza questa gioia.

 

La bresciana ha più volte detto che la gara odierna non deve rappresentare un riscatto per quanto successo a Londra ma è innegabile che c’è voglia di rivalsa per prendersi quello che le è stato rubato a causa di uno stupido regolamento.

Alla North Greenwich Arena ottenne lo stesso punteggio di Aliya Mustafina (14.900) ma la russa ebbe un migliore parziale di esecuzione (9.0 contro 8.7). La stupida regola che vieta i parimeriti alle Olimpiadi, infatti, prevede che in caso di parità tra due o più atlete venga premiata colei che ha ottenuto una migliore nota per l’esecuzione. L’azzurra fece meglio della russa, il suo esercizio parve complessivamente migliore ma i giudici decisero per questa distribuzione alle spalle delle meritevoli Aly Raisman (la Campionessa Olimpica sarà in gara anche oggi) e Catalina Ponor.

Questa sera (ore 19.45 italiane) Vanessa scenderà in pedana per ultima, conoscendo i risultati delle avversarie. Saprà cosa avranno ottenuto le varie Steingruber, Wang, Murakami e Tinkler, sapendo così quanto le sarà necessario per mettersi al collo la medaglia (verosimilmente si lotterà solo per il bronzo, Biles e Raisman sono inarrivabili a meno di clamorosi errori e cadute).

Vai Vanessa: afferra il tuo risarcimento! Riscatta il furto di Londra 2012 e prenditi la medaglia di bronzo.

 

Lascia un commento

Top