Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Oleg Verniaiev batte Uchimura! Cina davanti agli USA per 5 centesimi. Tutti i qualificati alle Finali

Oleg-Verniaiev.jpg

Oleg Verniaiev ha battuto Kohei Uchimura nel concorso generale individuale. È questa una delle grandi notizie del turno di qualificazione di ginnastica artistica maschile alle Olimpiadi 2016.

L’ucraino ha rifilato un punto e mezzo al sei volte Campione del Mondo e Campione Olimpico in carica: finisce 91.964 a 90.498. Il giapponese ha sì pagato la caduta alla sbarra ma per la prima volta in carriera, dopo sette stagioni da autentico Imperatore della Polvere di Magnesio, è costretto a inseguire. Mercoledì sera non sarà una passeggiata conquistare nuovamente l’oro nell’all-around.

Oleg Verniaiev ha stampato un esorbitante 16.166 alle parallele pari, attrezzo su cui è stato Campione del Mondo. Ottimo anche al cavallo con maniglie (15.566) e agli anelli (15.200), sorprendente alla sbarra (15.133), difesa al volteggio (15.066) e al corpo libero (14.833).

Il Campione d’Europa lotterà con Uchimura ma in lizza per le medaglie ci sono anche il russo David Belyavskiy (89.799), il cinese Shudi Deng (89.665), il britannico Nile Wilson (89.240), il giapponese Ryohei Kato (89.240), lo statunitense Sam Mikulak (89.041).

 

La Cina conclude al comando nella prova a squadre (270.461) con solo 56 millesimi di vantaggio sugli USA (270.405). Alle loro spalle la Russia (269.612) e il Giappone (269.264). In Finale si riparte da zero, le due asiatiche dovrebbero riproporre il duello degli ultimi due Mondiali ma vista la qualifica potrebbero arrivare sorprese.

In Finale anche la Gran Bretagna (268.270), Brasile (268.078), Ucraina (263.002), Germania (261.518).

 

Al corpo libero avanza la coppia statunitense composta da Sam Mikulak (15.800) e Jack Dalton (15.600) che precedono Kohei Uchimura (15.533). Il Campione del Mondo Kenzo Shirai si salva (15.533), lotteranno per le medaglie anche l’ex Campione del Mondo Diego Hypolito (15.500) e i britannici Max Whitlock (15.500) e Kristian Thomas (15.233).

Al cavallo con maniglie comanda la coppia britannica composta da Max Whitlock (15.800) e Louis Smith (15.700) ma il francese Cyril Tommasone (15.650), l’armeno Harutyun Merdinyan (15.583) e l’ucraino Oleg Verniaiev (15.566) sono in agguato.

Agli anelli il cinese Yang Liu ha vinto una battaglia ad altissimi livelli (15.900). Il Campione del Mondo Eleftherios Petrounias è secondo (15.833), di un soffio davanti all’altro grande favorito cinese Hao You (15.800). Quarto il russo Denis Abliazin (15.633), il Campione Olimpico e idolo di casa Arthur Zanetti è solo quinto (15.533). Non potrà partecipare alla finale il francese Samir Ait Said (15.533) a causa della brutta rottura della tibia e perone maturata al volteggio, verrà sostituito dall’olandese Yuri Van Gelder (15.333).

Al volteggio primo posto per il bi Campione del Mondo Ri Se Gwang (15.433). Il nordcoreano duellerà con il russo Denis Abliazin (15.416), leggermente più attardato un terzetto composto dal giapponese Kenzo Shirai, (15.283), dall’ucraino Igor Radivilov (15.283) e dal rumeno Marian Dragulescu che a 35 anni disputerà l’ennesima finale a cinque cerchi (15.283).

Alle parallele sverniciata assurda di Oleg Verniaiev (16.166), solo il russo David Belyavskiy lo contiene (15.933). I cinesi Shudi Deng (15.800) e Hao You (15.733) con il cubano Manrique Larduet inseguono (15.766), eliminato l’altro cinese Chaopan Lin (15.700) per l’assurda regola dei passaporti.

Alla sbarra non muta quasi nulla nella terza suddivisione: Fabian Hambuechen (15.533), Nile Wilson (15.500), Epke Zonderland (15.366), Danelle Leyva (15.333). In finale ci sarà anche Oleg Verniaiev (15.133). Caduto il cinese Zhang, uno dei favoriti per il podio.

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top