Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – L’Italia conquista 4 Finali: Ferrari terza, Fasana in festa, all-around al pelo. Eliminata la Squadra!

Carlotta-Ferlito-Olimpiadi-Rio.jpg

L’Italia conquista quattro Finali alle Olimpiadi 2016. Il turno di qualificazione non ha premiato la Squadra di ginnastica artistica femminile, solo decima (169.396) e lontana 2,5 punti dall’ottavo posto che garantiva il pass per l’atto conclusivo. La delusione è atroce perché la Nazionale si presenta con delle velleità a Rio, almeno stando alle parole del DT Enrico Casella che invece ha mancato l’obiettivo minimo dell’ingresso tra le magnifiche otto.

Possiamo però festeggiare a livello individuale. Soprattutto con Vanessa Ferrari, terza al corpo libero con uno strepitoso 14.866: martedì 16 agosto la rivedremo in pedana a caccia della tanto agognata medaglia. La bresciana sarà affiancata da Erika Fasana che, al termine di un pomeriggio in apnea passato a guardare le avversarie, strappa l’ultimo pass per la Finale di specialità al quadrato (14.333, ottavo punteggio tra le qualificate). La comasca ha beneficiato della regola dei passaporti che ha escluso le statunitensi Lauren Hernandez (14.800, quarta) e Gabby Douglas (14.366, nona).

Nel 2012 Vanessa Ferrari fu quarta in finale, il bronzo le venne soffiato da Aliya Mustafina per la regola dei parimeriti. Erika Fasana è ancora al vertice dopo le due finali consecutive ai Mondiali.

Raggiungiamo l’obiettivo anche nel concorso generale, con parecchia fortuna. Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari si qualificano al pelo, rispettivamente con il 22esimo (55.599) e il 24esimo (55.265) punteggio tra le 24 ginnaste ammesse all’atto conclusivo. Entrambe presero parte a questa finale in occasione di Londra 2012, questa volta le rivedremo in gara domani sera.

L’Italia non aveva mai raggiunto due Finali di Specialità alle Olimpiadi ma l’assenza nel team event pesa tantissimo.

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top