Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – La Cina non esagera, botti Shang e Fan. Chusovitina eterna: vede la Finale. Hong risponde

Shang-Chunsong-Cina-Mondiali-ginnastica.jpg

A Rio de Janeiro è iniziato il turno di qualificazione per la ginnastica artistica femminile valido per le Olimpiadi 2016. La prima suddivisione è stata caratterizzata dalla presenza della Cina, la squadra vicecampionessa del Mondo in carica. Ci si aspettava qualcosina in più dalle asiatiche che hanno invece preferito non strafare fermandosi a quota a 175.279. Il Belgio si ferma a 167.838 ma arriva un sonoro 15.133 di Nina Derwael.

Grandi botti alle parallele asimmetriche: Shang Chunsong vola a quota 15.300 (6.7) e fa meglio della Campionessa del Mondo Fan Yilin (15.266, addirittura 6.9 il D Score). Alla trave è stata Fan a piazzare il colpo da 14.866.

Yan Wang è prima nell’all-around (57.599) davanti a Shang Chunsong (56.532) che ha pagato a caro prezzo un errore al volteggio.

 

Oksana Chusovitina vede concretamente la possibilità di partecipare all’ennesima finale della sua infinita carriera. La 41enne, che per la settima volta disputa i Giochi Olimpici (record assoluto nella ginnastica), ha brillato ancora una volta al volteggio. Con la media complessiva di 14.999 al momento è al secondo posto: dovrà attendere tutto il giorno ma l’atto conclusivo non sembra in discussione per l’uzbeka che vinse l’argento a Pechino 2008.

Davanti a lei solo una superlativa Hong Un Jong, Campionessa Olimpica 2008 e Campionessa del Mondo 2014. La nordcoreana aveva annunciato il triplo avvitamento ma invece ha preferito andare sul sicuro: Amanar da 15.766, Cheng da 15.600 e media di 15.683. Ora attenderà le risposte della Campionessa del Mondo Maria Paseka e di Simone Biles: sulla carta sono queste le tre ragazze che lotteranno per le medaglie.

Segnaliamo anche le lacrime della meravigliosa Larrissa Miller. L’australiana esegue un bellissimo esercizio al corpo libero, sogna la finale ma purtroppo cade sull’ultima diagonale. Ha pianto a dirotto a bordo pedana.

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top