Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Italia in prova podio: novità Ferlito, doppio avvitamento al volteggio! Cadute Ferrari e Meneghini, domenica la gara

Carlotta-Ferlito-4-Ginnastica-Renzo-Brico.jpg

Oggi pomeriggio l’Italia è scesa in campo per la prova podio delle Olimpiadi 2016. La nostra Nazionale di ginnastica artistica femminile ha così potuto testare gli attrezzi e le pedane su cui si esibirà domenica 7 agosto nel turno di qualificazione della rassegna a cinque cerchi.

La grande novità di giornata, come parzialmente annunciata alla vigilia, è stato il doppio avvitamento di Carlotta Ferlito al volteggio che per la prima volta lo ha proposto in un contesto semi-ufficiale. L’Italia avrà così tre dty da sfruttare alla tavola nonostante la defezione di Erika Fasana che riscontra problemi al gomito. L’elemento è infatti eseguito anche da Vanessa Ferrari e Martina Rizzelli mentre Elisa Meneghini si esibisce con un uno e mezzo.

Brividi alla trave da cui Vanessa è caduta. La Campionessa del Mondo 2006 ha mancato il piede in uscita ma fortunatamente nulla di grave perché la bresciana è risalita subito sull’attrezzo. Meneghini ha invece pagato uba caduta dal teso. Sui 10cm passo falso anche per Erika Fasana che ha sbagliato l’uscita, poi ripetuta correttamente.

Al corpo libero Erika e Vanessa hanno aperto l’esercizio con un Silivas, sbavatura di Ferlito sul doppio teso, bene Meneghini: la rotazione al quadrato ha convinto. Tutto regolare alle parallele, il nostro attrezzo più debole.

L’Italia ha girato con la Russia nella seconda suddivisone (come succederà domenica alle ore 16.30 italiane, le 11.30 locali), prima cioè di tutte le dirette avversarie con cui ci giocheremo la qualificazione alla Finale.

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top