Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Aliya Mustafina, il colpo della Zarina: apoteosi sugli staggi! Kocian perde di 67 millesimi, errori Douglas e Spiri

Aliya-Mustafina-Baku-2015.jpg

Il colpo di classe della Campionessa che non smarrisce mai il talento, tra mille traversie e problemi fisici. Aliya Mustafina conquista nuovamente l’Olimpo delle parallele asimmetriche, mantenendo saldamente tra le sue mani lo scettro che aveva conquistato quattro anni fa a Londra 2012.

La Zarina si mette al collo il suo secondo oro a cinque cerchi e amplia ulteriormente il proprio palmares alle Olimpiadi: 7 medaglie, confermandosi come una delle più grandi dell’ultimo decennio. La Campionessa del Mondo all-around 2010 lustra al meglio gli amati staggi e con un esercizio superlativo per difficoltà (6.8) e per esecuzione (9.1) si impone con 15.900.

La Campionessa del Mondo Madison Kocian si deve inchinare. Dopo aver vinto il turno eliminatorio, la statunitense totalizza 15.833 e si ferma a soli 67 millesimi dall’oro tanto cercato. Gli USA non riescono così a realizzare l’en-plein, portandosi a casa tutti i titoli.

Meritatissima medaglia di bronzo per la tedesca Sophie Scheder (15.566) che approfitta al meglio della caduta dell’altra Campionessa del Mondo Daria Spiridonova (ottava con 13.966) e del grave errore di Gabby Douglas (settima con 15.066) che torna a casa senza medaglie individuali dopo essersi laureata Campionessa Olimpica all-around quattro anni fa. Quarta l’altra tedesca Elisabeth Seitz (15.533), quinta la cinese Chunsong Shang (15.433), sesta la venezuelana Jessica Lopez (15.333).

 

Lascia un commento

Top