Equitazione, Olimpiadi Rio 2016: oggi l’esordio di Stefano Brecciaroli nel completo

Equitazione-Stefano-Brecciaroli.jpg

Dopo la giornata inaugurale di ieri, si concluderà quest’oggi il programma del dressage valido per il concorso completo dei Giochi Olimpici di Rio 2016.

Per quanto riguarda la prova individuale, al comando della classifica provvisoria troviamo il britannico William Fox-Pitt su Chilli Morning, che al termine della propria esibizione ha ottenuto solamente 37 punti negativi, risultato che gli permette di precedere l’australiano Christopher Burton su Santano II (37.60 punti negativi) ed il campione in carica della disciplina, il tedesco Michael Jung su Sam Fbw (40.90 pn). Tra i due italiani che si sono esibiti ieri, il migliore è stato Luca Roman con Castlewoods Jake, che si è classificato in 22ma posizione con 50.80 penalità. Ventiseiesima, invece, Arianna Schivo con Quefira de l’Ormeau (55.00 pn).

Per quanto riguarda la classifica a squadre, la Germania è ben partita per confermarsi ancora una volta medaglia d’oro: i teutonici vantano un punteggio negativo di 82.50, precedendo l’Australia (83.90 pn) e laGran Bretagna (84.20 pn). L‘Italia è undicesima con 105.80 punti negativi.

Le classifiche, ad ogni modo, sono totalmente provvisorie, visto che la metà dei binomi in gara entrerà nel rettangolo di gara solamente quest’oggi. L’Italia, in particolare, proverà a migliorare la propria posizione schierando Pietro Roman su Barraduff e soprattutto il leader del team azzurro, Stefano Brecciaroli su Apollo WD Wendi Kurt Hoev. Il cavaliere, alla sua quarta esperienza olimpica, sarà chiamato a realizzare una prova di rilievo sia per la propria classifica personale che per quella di squadra: ricordiamo che, a Londra 2012, Brecciaroli realizzò il secondo miglior punteggio nel dressage con un’eccellente prestazione proprio in questa prima specialità, per poi chiudere 19mo al termine della quattro giorni di gare.

Per quanto riguarda le altre squadre, saranno da seguire la britannica Pippa Funnell su Billy The Biz e la tedesca Ingrid Klimke su Hale-Bob Old, due amazzoni che potrebbero incidere sia nella classifica individuale che in quella a squadre. Al contrario dell’Italia, però, va detto che la maggioranza delle compagini di punta hanno preferito schierare i propri migliori elementi nella prima giornata, dando così loro la possibilità di riposare prima del cross-country di lunedì.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top