Equitazione, Olimpiadi Rio 2016: la Francia conquista l’oro a squadre anche nel salto ostacoli

Equitazione-Kevin-Staut.jpg

Dopo la vittoria a squadre nel concorso completo, la Francia ha ottenuto la medaglia d’oro per team anche nel salto ostacoli ai Giochi Olimpici di Rio 2016. I Bleus hanno infatti commesso solamente penalità sul tempo, senza commettere errori sugli ostacoli, chiudendo con solamente tre penalità complessive tra la manche di ieri e quella di oggi. La formazione medagliata d’oro è composta da Philippe Rozier su Rahotep de Toscane, Kévin Staut su Rêveur de Hurtebise, Roger-Yves Bost su Sydney Une Prince e Pénélope Leprevost su Flora de Mariposa. L’amazzone non ha neppure dovuto prendere parte al percorso finale, visto che i francesi erano già matematicamente certi della vittoria dopo la terza rotazione della manche decisiva. Da notare che la Francia non conquistava la medaglia d’oro in questa prova da quarant’anni quando in squadra c’era Jean-Marcel Rozier, padre di Philippe, e che oltretutto questo risultato è stato ottenuto dopo il forfait del numero uno della squadra, Simon Delestre.

Ottima prestazione anche della formazione degli Stati Uniti, che ha chiuso con solamente cinque penalità nonostante il forfait di Elisabeth Madden su Cortes ‘C’. Il team a stelle e strisce era composto anche da Kent Farrington su Voyeur, Lucy Davis su Barron e McLain Ward su Azur. Per la medaglia di bronzo è stato invece necessario uno jump-off tra Germania e Canada, che avevano chiuso le due manche a quota otto. I tedeschi hanno avuto ragione con la squadra formaat da Christian Ahlmann su Taloubet Z, Meredith Michaels-Beerbaum su Fibonacci, Daniel Deusser su First Class e Ludger Beerbaum su su Casello che ha messo a segno tutti percorsi netti.

Per quanto riguarda la qualificazione individuale, il canadese Eric Lamaze su Fine Lady 5 è stato l’unico a completare la tre giorni senza commettere errori. Ad una penalità troviamo invece lo statunitense Kent Farrington su Voyeur, lo svedese Peder Fredricson su All In e l’olandese Maikel van der Vleuten su Verdi. Le medaglie individuali saranno assegnate dopodomani, al termine delle due manche di finale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top