Equitazione, Olimpiadi Rio 2016: iniziano oggi i Giochi di Emanuele Gaudiano

Equitazione-Emanuele-Gaudiano.jpg

Inizia quest’oggi l’avventura di Emanuele Gaudiano ai Giochi Olimpici di Rio 2016: il lucano, infatti, sarà l’unico rappresentante italiano nella disciplina del salto ostacoli, dove gareggerà a titolo individuale in sella a Caspar 232.

Reduce dalla splendida vittoria nel Global Champions Tour a Montecarlo, dove peraltro ha realizzato una doppietta tutta azzurra con Piergiorgio Bucci, il cavaliere che vive in Germania si è oramai attestato tra i migliori venti interpreti mondiali. I favori del pronostico penderanno verso altri binomi, ma Gaudiano ha già dimostrato diverse volte di essere in grado di battere tutti i migliori cavalieri del pianeta: il salto ostacoli, disciplina che si presta a continue sorprese e capovolgimenti di fronte, è il terreno ideale per un atleta come l’azzurro, che non ha la pressione dei grandi favoriti e che dunque potrà fare il suo lavoro da underdog. Una buona prestazione servirà anche a cancellare la delusione degli Europei di Aachen, quando Gaudiano si presentò come leader della squadra azzurra ma realizzò una delle sue gare peggiori dell’anno.

Non va dimenticato, inoltre, che l’Italia non raccoglie medaglie negli sport equestri dal 1980, mentre nel salto ostacoli gli ultimi podi a cinque cerchi risalgono addirittura al 1972, quando gareggiavano ancora i fratelli Piero e Raimondo D’Inzeo. Gaudiano, oltretutto, prenderà parte alla sua prima edizione dei Giochi e dovrà confrontarsi con atleti molto più navigati e che vantano già grandi risultati in questo contesto. Da poco trentenne, l’azzurro può essere considerato inesperto in uno sport dove è possibile una grande longevità rispetto alla maggioranza delle altre discipline olimpiche. Indipendentemente dal risultato, dunque, Gaudiano avrà la possibilità di accumulare un’esperienza che potrebbe risultare molto preziosa nel prosieguo della sua carriera.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top