Equitazione, Olimpiadi Rio 2016: grande battaglia nella prova a squadre, fuori Whitaker e Madden

Equitazione-Pedro-Veniss.jpg

Si è conclusa alle Olimpiadi di Rio 2016 la seconda manche qualificativa della prova di salto ostacoli, valida anche come prima manche della finale a squadre, che vedrà il suo epilogo domani con l’assegnazione delle medaglie.

Se sono undici i binomi che hanno terminato la prova senza commettere errori a titolo individuale, vanno segnalate alcune eliminazioni eccellenti, come quella dell’amazzone britannica Elisabeth Madden, medagliata agli ultimi Giochi Equestri Mondiali, che ha ottenuto dodici penalità su Cortes ‘C’, ma anche quella del britannico John Whitaker su Ornellaia, che di penalità ne ha collezionate ben ventitré.

Molto corta anche la classifica a squadre: ben quattro squadre (Stati Uniti, Paesi Bassi, Brasile e Germania) hanno completato questa prima giornata di competizioni senza errori, mentre la Francia è quinta con una sola penalità. Qualificate alla prova di domani anche il Canada, con quattro penalità, e la coppia formata da Svezia e Svizzera, entrambe con otto. Fuori, dunque, la Gran Bretagna, che partiva con concrete speranze di medaglia, ma che ha chiuso solamente dodicesima con tredici penalità.

Nella giornata di domani, come anticipato, si procederà all’assegnazione delle medaglie a squadre, ma verrà anche effettuato un ulteriore taglio che porterà alla determinazione dei nomi qualificati per la finale individuale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top