Equitazione, Olimpiadi Rio 2016: Dujardin in pole position, Truppa chiude 52ma e saluta Chablis

Equitazione-Valentina-Truppa-FISE.jpg

Dopo due giorni di esibizioni, si è concluso il Grand Prix di dressage, prova valida come qualificazione per la finale a squadre e per quella individuale dei Giochi Olimpici di Rio 2016. A guidare la classifica è la campionessa olimpica in carica, la britannica Charlotte Dujardin, che come quattro anni fa ha incantato la giuria in sella a Valegro, ottenendo una valutazione di 85.071 punti percentuali. Alle spalle della fuoriclasse Dujardin troviamo ben tre binomi tedeschi, con Kristina Bröring-Sprehe che occupa la seconda posizione su Desperados FRH (82.257%), precedendo le connazionali Dorothée Schneider su Showtime FRH (80.986%) ed Isabell Werth su Weihegold Old (80.643%). Questi quattro sono anche gli unici binomi ad aver superato la soglia degli ottanta punti percentuali.

Per i colori azzurri, Valentina Truppa ha chiuso al 52mo posto insieme a Chablis, cavallo che ha disputato proprio a Rio de Janeiro la sua ultima competizione: l’amazzone azzurra ha ottenuto 65.971 punti percentuali, non riuscendo a centrare la qualificazione per la finale individuale. La seconda esperienza olimpica della lombarda si chiude dunque così, al termine di una partecipazione che ha già rappresentato un grande risultato dopo l’incidente che l’ha vista sfortunata protagonista l’anno scorso.

Per quanto riguarda la classifica a squadre, guida la classifica la favorita Germania, con una media di 81.295%, davanti alla Gran Bretagna (79.252) ed agli Stati Uniti (76.971%). Restano in corsa per le medaglie anche i Paesi Bassi (76.043%), che pagano il ritiro di Adelinde Cornelissen, e la Svezia (75.319%).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FISE

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top