Doping: Oleksandr Pyatnytsya perde la medaglia di Londra 2012

Atletica-Oleksandr-Pyatnytsya.jpg

Il CIO ha ufficializzato i nomi di quattro atleti risultati positivi ai controlli effettuati sui campioni prelevati nel corso dei Giochi Olimpici di Pechino 2008 e di Londra 2012. Tra questi, va sottolineata la presenza dell’ucraino Oleksandr Pyatnytsya, trentunenne che quattro anni fa conquistò la medaglia d’argento del lancio del giavellotto alle spalle del rappresentante di Trinidad & Tobago, Keshorn Walcott. Positivo al turinabol, l’ucraino ha ricevuto l’ordine di restituire la sua medaglia, che finirà al collo del finlandese Antti Ruuskanen, mentre il ceco Vítězslav Veselý è destinato a recuperare il bronzo.

Gli altri positivi sono due sollevatrici di pesi, la turca Nurcan Taylan, già coinvolta precedentemente in altri casi, e l’armena Hripsime Khurshudayan, entrambe positive allo stanozololo a Pechino 2008, ed il martellista bielorusso Pavel Kryvitski, risultato non negativo sia allo stanozololo che al turinabol a Londra 2012. Nessuno di questi atleti aveva conquistato medaglie nelle occasioni incriminate.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top