Canottaggio, Olimpiadi Rio 2016: tre barche e tre semifinali, Italia ok nella prima giornata

QUATTRO-SENZA-pesi-leggeri-pietro-ruta-livio-la-padula-martino-goretti-stefano-oppo-2-canottaggio-foto-federazione-e1470399329440.jpg

Buona la prima per l’Italia nella prima giornata di Rio 2016. Tre le semifinali centrate dal remo azzurro con due senza, doppio e quattro senza pesi leggeri.

DUE SENZA 

La barca tricolore dello stabiese Giovanni Abagnale e del napoletano Marco Di Costanzo, insieme per la prima volta, si toglie lo sfizio di transitare davanti ai neozelandesi Eric Murray e Hamish Bond. Superati dopo il passaggio ai 500 metri, gli azzurri tengono tuttavia botta staccando due solidi equipaggi come quello serbo (poi capovolto) e quello magiaro, quest’ultimo campione d’Europa in carica a Brandeburgo.

Terza batteria – i primi tre in semifinale gli altri ai recuperi:

1. Nuova Zelanda 6.41.75, 2. Italia (Giovanni Abagnale, Marco Di Costanzo) 6.46.04, 3. Ungheria 6.59.28, Serbia DNF

DOPPIO 

Al passaggio dei 500 metri Francesco Fossi e Romano Battisti sono alle spalle dei neozelandesi Robbie Manson-Chris Harris e della Gran Bretagna di John Collins e Jonny Walton. Ai 1000 metri gli azeri Aleksandar Aleksandrov e Boris Yotov risalgono alle spalle della Nuova Zelanda mentre l’Italia è terza. La musica non cambia nella seconda parte di gara con i finanzieri che transitano terzi sul traguardo dopo aver respinto l’attacco della Gran Bretagna. In semifinale servirà qualcosa in più.

Prima batteria – i primi tre in semifinale gli altri ai recuperi:

1. Nuova Zelanda 6.40.36, 2. Azerbaijan 6.40.52, 3. Italia (Francesco Fossi, Romano Battisti) 6.42.33, 4. Gran Bretagna 6.43.93, 5. Cuba 6.52.20

QUATTRO SENZA PESI LEGGERI

Come il due senza, anche il quattro senza pl era al debutto in una competizione internazionale. Il rinnovato quartetto composto da Pietro Ruta, Livio La Padula, Martino Goretti e Stefano Oppo ha destato un’ottima impressione prendendo il comando ai 1000 metri e mantenendolo sino al traguardo. Prova di grande valore che ha permesso di respingere gli attacchi dei cinesi e dei campioni del mondo svizzeri, arrivati rispettivamente a 17 e 26 centesimi.

Prima batteria – i primi tre in semifinale gli altri ai recuperi:

1. Italia (Stefano Oppo, Martino Goretti, Livio La Padula, Pietro Willy Ruta) 6.03.26, 2. Cina 6.03.43, 3. Svizzera 6.03.52, 4. Francia 6.07.31, 5. Repubblica Ceca 6.39.95

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Foto di Mimmo Perna

Lascia un commento

Top