Calcio femminile, Olimpiadi Rio 2016: obiettivo vittoria per il Brasile di Marta contro la Cina

pagina-FB-Marta.jpg

Finalmente ci siamo. L’Olympic Stadium di Rio de Janeiro è pronto ad ospitare i primi incontri del torneo di calcio femminile dei XXXI Giochi Olimpici dando il via alle competizioni della rassegna a Cinque Cerchi. Sul rettangolo di gioco carioca farà il proprio esordio la nazionale padrona di casa, il Brasile, che affronterà alle ore 16:00 locali (21:00 ora italiana) la Cina, nel primo match del gruppo E.

La Seleçao allenata da Vadão, già qualificata all’evento essendo Paese organizzatore, si è preparata giocando diverse amichevoli confrontandosi con squadre di qualità che potrebbe ritrovarsi davanti anche nell’atto agonistico dei Giochi. Canada ed Australia sono state, infatti, le ultime compagini che Marta e compagne hanno affrontato con risultati positivi, soprattutto per quanto concerne il reparto offensivo. Il fenomeno del FC Rosengård, infatti, si è messa in grande evidenza, soprattutto contro le canadesi, il 4 giugno a Toronto, realizzando una doppietta, superando quota 100 goal realizzati con la maglia brasiliana, un vero record. Anima della squadra non identificabile solo con la fantasista carioca ma degnamente rappresentata anche da Cristiane, giocatrice del PSG, e autrice in nazionale di 83 realizzazioni in 123 incontri, media realizzativa davvero spaventosa. Nell’ultima apparizione contro le Matildas all’Estádio Presidente Vargas di Fortaleza le verdeoro si sono imposte 3-1. Dopo lo svarione dell’estremo difensore Barbara, che ha favorito la marcatura australiana di Larissa Crummer al 35′, le padrone di casa si sono scatenate nel secondo tempo mettendo a segno 3 goal firmati da Debinha al 61′, Raquel al 73′ e Darlene al 94′. Se l’attacco, dunque, non desta perplessità, la difesa, nel secondo confronto col Canada ad Ottawa, ha palesato qualche limite. Un aspetto che il ct brasiliano dovrà curare per non avere sorprese. La Cina è una squadra, infatti, che fa del rigore difensivo un proprio credo, come la qualificazione olimpica ottenuta ai danni del Giappone (vice campione del mondo), nel girone asiatico, dimostra (soli 3 goal subiti).

I precedenti in competizioni ufficiali risalgono al 1996, nelle Olimpiadi di Atlanta, quando furono le orientali a prevalere 3-2 contro le verdeoro ed al 2007, nel corso dei Mondiali, quando le carioca si sono prese la loro rivincita rifilando un poker alle cinesi. Si preannuncia, pertanto, un confronto interessante, aperto ad ogni risultato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Marta Vieira Da Silva

Lascia un commento

Top