Boxe, Olimpiadi Rio 2016: Irma Testa cede nettamente alla francese Mossely

Irma-Testa-Boxe-libera.jpg

Ultima rappresentante della boxe italiana impegnata ai Giochi Olimpici di Rio 2016, la campana Irma Testa è stata eliminata ai quarti di finale della categoria dei pesi leggeri femminili (60 kg). Ad imporsi nettamente è stata la campionessa mondiale in carica, la francese Estelle Mossely, che ha conquistato il successo ai punti con verdetto unanime da parte dei giudici (40-36 per tuti e tre).

Le due atlete si sono studiate nel corso della prima ripresa, ma con il passare del tempo è stata sempre più Mossely a prendere il sopravvento ai danni dell’azzurra. La francese ha assestato un numero sempre maggiore di colpi, mentre Testa andava progressivamente spegnendosi nonostante l’atteggiamento spavaldo che la caratterizza, non corrisposta, però, dalla prestazione sul ring. Una sconfitta che rappresenta perfettamente quelle che sono state le prestazioni del pugilato italiano a Rio de Janeiro, in quella che può essere definita la peggior edizione olimpica per i colori azzurri nella nobile arte.

Per la giovane azzurra, che sicuramente avrà modo di rifarsi in futuro, l’avventura olimpica si chiude qui, mentre Estelle Mossely può proseguire il proprio cammino verso la medaglia d’oro: assicurata di vincere almeno il bronzo, l’iridata affronterà in semifinale la russa Anastasiia Beliakova, che poco prima si era imposta per split decision ai danni della statunitense Mikaela Joslin Mayer.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top