Boxe, Olimpiadi Rio 2016: Guido Vianello cede nettamente al cubano Pero

Guido-Vianello-Boxe-Pagina-FB-FPI.jpg

Si ferma subito la corsa di Guido Vianello alle Olimpiadi di Rio 2016. Il supermassimo romano è stato eliminato agli ottavi di finale dal cubano Leinier Eunice Pero ai punti e con verdetto unanime. Il tabellino dei giudici: 30-27, 29-28, 30-27.

Un match mai veramente in discussione, con il caraibico che si faceva sentire subito con un preciso diretto sinistro, seguito da un gancio destro. L’azzurro subiva il jab destro del suo avversario, un mancino, e non riusciva a prendere la giusta distanza, andando a vuoto con diversi colpi da lontano. Vianello reagiva con un montante destro al corpo, ma non bastava: Pero chiudeva il round con una combinazione jab destro-diretto sinistro e se la aggiudicava nettamente.

La seconda frazione cominciava con un Vianello più propositivo. Il pugile del Bel Paese iniziava finalmente a penetrare la guardia del rivale con il jab sinistro, prima di andare a segno con un bellissimo diretto destro. L’azzurro, tuttavia, subiva un conteggio da parte dell’arbitro dopo un jab di Pero che non sembrava così devastante.

Con la sfida ormai compromessa, il laziale tentava il tutto per tutto nella ripresa conclusiva, con il risultato di scoprirsi eccessivamente e subire i colpi di rimessa del caraibico.

Si chiude quindi con 3 vittorie e 6 sconfitte l’Olimpiade di Rio 2016 per la boxe italiana in campo maschile: un bottino completamente fallimentare.

federico.militello@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top