Beach Volley Olimpiadi Rio 2016. Ranghieri e Carambula: dalla tensione al trionfo. Le dichiarazioni

carambula-ranghieri-7.8.2016.jpg

C’era il premier Matteo Renzi, c’era il presidente del Coni Giovanni Malagò, c’era tutta l’atmosfera pesante di un esordio olimpico ma sono bastati pochi scambi ad Alex Ranghieri e Adrian Carambula per vincere l’emozione e dare il meglio di se stessi contro gli esperti Doppler/Horst che di tornei olimpici ne avevano già disputati due. Queste le dichiarazioni degli azzurri e del coach Paulao dopo il primo successo della loro storia in un torneo a Cinque Cerchi.

RANGHIERI: “Siamo stati a bravi a gestire la tensione. Più che emozione direi che si trattava proprio di tremolio alle gambe, all’inizio non è stato semplicissimo, poi ci siamo sbloccati, abbiamo fatto il nostro gioco e direi che siamo andati forte. Il servizio di Adrian è stato determinante, ma anche io a muro ho disputato una buona prestazione”.

​CARAMBULA: “Nelle prime due tre palle le gambe mi tremavano, ma siamo scesi in campo concentrati, fattore che ci ha permesso di disputare davvero una bella gara. Per noi si tratta di una vittoria molto importante. Credo che nel complesso sia stata davvero una buona prestazione, ma ora dobbiamo rimanere con i piedi per terra e pensare già al prossimo incontro”.

PAULAO: “Finalmente c’è stato l’esordio, sono molto felice per come si sono comportati i ragazzi che prima ancora di giocare un’ottima prova sono riusciti a gestire molto bene la pressione di questo loro esordio alle Olimpiadi”.

Lascia un commento

Top