Beach volley, Olimpiadi Rio 2016. Lupo e Nicolai: “Non vogliamo fermarci!”

lupo-16.8.2016-2.jpg

Hanno cambiato il corso della storia ma non vogliono fermarsi. Paolo Nicolai e Daniele Lupo non hanno il tempo per godersi la splendida impresa di aver raggiunto la semifinale olimpica perché c’è da giocare, appunto, la semifinale olimpica. Sono entrati nel cuore del popolo di Copacabana, gli azzurri, Lupo si è conquistato addirittura l’appellativo di “O’ Maestro” dallo scatenato speaker dell’Arena del Beach. Il sogno continua e non bisogna perdere la concentrazione.

Ecco le dichirazioni di Lupo e Nicolai dopo la splendida vittoria contro Liamin/Barsouk e quelle del tecnico Matteo Varnier.

PAOLO NICOLAI:Prima di tirare le somme abbiamo ancora due partite, poi i conti li faremo alla fine.  Abbiamo affrontato questo torneo dalla seconda partita in poi, come ho già detto tante volte, come tante finali. Adesso ne mancano sicuramente due e noi le affronteremo così punto dopo punto, cercando di fare il meglio possibile. Oggi è stata dura, ma dobbiamo sempre ricordarci che era il quarto di finale delle Olimpiadi.Sbagliava chi si aspettava un match facile andando a guardare i loro risultati nel World Tour. Liamin e Barsouk sono arrivati a Rio in condizioni strepitose e bastava guardare la loro efficienza in attacco, altissima, per capire che sarebbe stata una gara durissima, dove serviva tanta pazienza e un po’ di coraggio. Siamo riusciti a superare questo ostacolo, guardiamo avanti fiduciosi”.

DANIELE LUPO:Siamo in semifinale e di questo siamo molto contenti.  Era il nostro obiettivo per cui abbiamo lavorato quattro anni. Per ora stiamo andando alla grande e non vogliamo fermarci. Nel terzo set quando ci hanno rimontato tre punti non abbiamo avuto paura. Siamo rimasti tranquilli ed abbiamo ripreso il match in mano. Sappiamo che loro sono una squadra forte che fa queste giocate, che difende e contrattacca. Ci siamo detti di stare tranquilli e poi Paolo è stato molto bravo a risolvere la situazione“.

MATTEO VARNIER:Un momento indimenticabile, è la prima volta che una squadra italiana centra un simile obiettivo. Sono davvero felice di ciò che siamo riusciti a fare questa sera; non lo dimenticheremo mai. È davvero una sensazione fantastica”.

Lascia un commento

Top