Beach Volley Olimpiadi Rio 2016. I primi due quarti. Sarà una semifinale da campioni del mondo

alison-bruno-15.8.2016.jpg

I campioni del mondo 2013 contro i campioni del mondo 2015. Sulla nobiltà della prima semifinale del torneo di beach volley maschile non c’è alcun dubbio. Alison/Bruno, mandando in delirio l’Arena del Beach di Copacabana e Brouwer/Meeuwsen vincendo il derby olandese raggiungono la top fopur del torneo olimpico.

LUCENA/DALHAUSSER (USA)-ALISON/BRUNO (BRA) 2-1. Nonostante la conclusione al tie break non è stata una sfida all’insegna dell’equilibrio. C’è sempre stata una coppia nettamente avanti nei tre set giocati e chi inseguiva non è mai riuscito a colmare il gap. Decisivi, dunque, gli avvi dei tre set giocati nel match più atteso di giornata, quello che metteva di fronte le coppie numero uno dei due movimenti faro del beach volley mondiale, Brasile e Usa.

Alla fine i brasiliani hanno avuto qualcosa in più a muro (6 per Alison contro 2 soli di Dalhausser) e soprattutto hanno sbagliato meno nonostante la “bambola” dell’avvio di secondo set. In  avvio brasiliani al limite della perfezione. Il muro di Alison, il servizio che mette costantemente sotto pressione gli yankees, la fase cambio palla senza sbavature. I brasiliani volano, Dalhausser/Lucena provano a reagire (12-10) ma Alison e Bruno prendono il largo e vincono 21-14.

L’avvio del secondo set getta nello sconforto tutti gli appassionati carioca: in un baleno Lucena/Dalhausser sono avanti 6-1. La situazione si ribalta e non c’è storia. Non c’è neppure l’abbozzo di una rimonta brasiliana. Dalhausser/Lucena dominano e pareggiano il conto: 21-12.

Nel tie break è subito Alison/Bruno: i verde-oro scattano avanti 3-0 e tengono alto il ritmo. Dalhausser dà l’ultima scossa alla coppia Usa riportandosi sul 6-5 con un bel contrattacco ma è solo un’illusione perché Lucena mette fuori un atacco con le nocche e subito dopo, nell’azione più spettacolare del match, l’ennesima rigiocata di Alison va a terra nel campo avversario: 9-5 e statunitensi annichiliti. I brasiliani volano sul 12-8 e mantengono il cambio palla fino al 15-9 che apre le porte della semifinale ai campioni iridati Alison/Bruno.

NUMMERDOR/VARENHORST (NED)-BROUWER/MEEUWSEN (NED) 0-2. Per quello che si era visto ultimamente erano loro, Brouwer/Meeuwsen, i favoriti del derby ma hanno venduto cara la pelle Nummerdor e Varenhorst prima di arrendersi ai rivali più in palla.

Una vittoria meritata ma non netta: non inganni il 2-0 finale. Nummerdor/Varenhorst in un primo set dove si sono trovati quasi sempre ad inseguire, hanno sprecato ben tre set ball prima di lasciare via libera ai rivali con il punteggio di 25-23. Nummerdor ha lottato come un leone ma alla lunga, pizzicato dalla battuta avverasaria, ha pagato dazio in attacco evitando sì gli errori ma permettendo ai rivali qualche rigiocata di troppo trasformata in punto da Brouwer e Meeuwsen. Questo il leit motiv del secondo set che ha visto prima il tentativo di fuga di Nummerdor/Varenhorst (5-3) poi il break decisivo di Brouwer/Meeuwsen (16-12) che ha tagliato le gambe ai rivali. Brouwer/Meeuwsen hanno tenuto senza troppi problemi il cambio palla e si sono imposti 21-17 guadagnandosi così la sfida tra campioni del mondo per un posto in finale.

Lascia un commento

Top