Beach Volley Olimpiadi Rio 2016. I match di oggi: brasiliani e polacchi spalle al muro. Che spettacolo alle 20.30!

samoilovs-8.8.2016.jpg

UOMINI. Spalle al muro. Evandro e Pedro, la medaglia di bronzo mondiale lo scorso anno in Olanda, una delle coppie più attese in assoluto nel torneo olimpico dopo la vittoria nelle Major Series di Gstaad rischia grosso in un girone che si è rivelato “infernale” per la presenza della mina vagante cubana Diaz/Hernandez.

Oggi alle 15 i brasiliani si giocano gran parte del loro sogno olimpico con i canadesi Schalk/Saxton, altro binomio uscito con le ossa rotte dal primo turno (avanti 13-11 nel tie break con Samoilovs/Smedins, hanno perso 15-13). Chi perde rischia di tornare a casa subito, chi vince si assicura un futuro, non roseo (almeno in fatto di avversari) ma un futuro.

L’altra coppia che si trova già nella condizione di non potersi permettere passi falsi è quella polacca composta da Fiijalek/Prudel, uscita sconfitta nettamente dalla sfida con Semenov/Krasilnikov all’esordio. I polacchi affrontano i vice campioni del mondo Nummerdor/Varenhorst e solo con una vittoria eviterebbero di fare diventare quello con i cileni Grimalt/Grimalt uno spareggio senza ritorno.

La grande giornata del beach olimpico vivrà alle 20.30 il suo momento clou con la sfida tra Samoilovs/Smedins, che hanno raddrizzato una situazione che pareva compromessa all’esordio contro i canadesi, e i cubani Hernandez/Diaz, nominati a gran voce coppia rivelazione del torneo: spettacolo assicurato fra due delle coppie che hanno regalato grandi emozioni all’esordio.

Ci sarà tempo anche per rivedere Lucena/Dalhausser contro i “giustizieri” di Lupo/Nicolai: Virgen/Ontiveros e Semenov/Krasilnikov opposti a Grimalt/Grimalt.

DONNE. Il primo Russia contro Usa va in scena alle 21.30 a Copacabana ma Larissa/Talita, le beniamine di casa, partono con i favori del pronostico piuttosto netti perché Fendrick/Sweat hanno già dimostrato tutti i loro limiti. Ludwig/Walkenhorst, dopo l’esordio soft con le egiziane, oggi testano la loro condizione contro le canadesi Broder/Valjas, avversarie di buon livello ma tutt’altro che imbattibili per l’armata tedesca.

Restando in casa Canada bella sfida in chiusura di giornata tra Pavan/Bansley che possono puntare in alto e le svizzere Heidrich/Zumkehr che all’esordio hanno confermato di meritare il ruiolo di outsider di lusso che si sono conquistate in stagione. Kolozinsk/Brzostek (Polonia)-Ukolova/Birlova (Russia) e Borger/Buthe (Germania)-Van Gestel/Van der Vlist (Olanda) sono “derby” europei da seguire per lo spettacolo che possono regalare e per gli sviluppi di classifica nei rispettivi gruppi

Lascia un commento

Top