Basket, Olimpiadi Rio 2016: la probabile doppietta di Team USA

basket-anthony-team-usa-fb-usa-basketball.jpg

Le Olimpiadi di Rio 2016 stanno ormai per cominciare. Domani ci sarà la cerimonia d’apertura e già da sabato inizieranno il torneo maschile e femminile di basket. Un appuntamento atteso soprattutto dagli Stati Uniti, che dovrebbero dominare entrambe le competizioni. Due medaglie d’oro che sulla carta potrebbero anche già essere assegnate a Team USA. 

Se al maschile qualche possibile dubbio c’è, vista la buona concorrenza dall’Europa, al femminile la supremazia americana è davvero notevole. Un vero e proprio dominio quello delle statunitensi, capaci di conquistare gli ultimi cinque titoli olimpici consecutivi e quattro titoli mondiali nelle ultime cinque edizioni. A Rio Team USA andrà alla caccia del sesto oro di fila. Un’egemonia che non sembra conoscere la parola fine, per una squadra che possiede un livello tecnico e fisico nettamente superiore alle avversarie e che soprattutto riesce ad avere un sempre efficace ricambio generazionale.

Francia, Australia, Serbia e Spagna le possibili rivali per Taurasi e compagne, ma tutte e quattro sembrano destinate a svolgere un torneo a parte con in palio come massimo risultato la medaglia d’argento. Americane davvero troppo forti e praticamente imbattibili, ma la storia comunque lascia una piccola speranza: proprio in Brasile nel 2006 gli Stati Uniti mancarono l’oro mondiale, che fu conquistato dall’Australia.

Dominio al femminile e praticamente anche al maschile. Mancano molte stelle (LeBron James e Curry per citare due nomi), ma la squadra messa insieme da Coach K è veramente fenomenale e il posto più alto sul podio sembra essere già occupato.
Team USA cerca il terzo oro consecutivo alle Olimpiadi e se si considerano tutte le edizioni da quella di Barcellona 1992 solo ad Atene (nel 2004) gli americani non riuscirono a mettersi al collo la medaglia dal metallo più prezioso, chiudendo addirittura al terzo posto.

La Spagna appare la rivale più accreditata nel cercare di fermare Durant e compagni, anche perchè nelle ultime due Olimpiadi è sempre arrivata in finale, mettendo comunque in difficoltà sia a Pechino che a Londra gli Stati Uniti. Mancherà, però, un giocatore importantissimo come Marc Gasol (ci sarà invece il fratello Pau) e le “Furie Rosse” potrebbero soffrire sotto canestro (come tutte le altre nazionali) l’enorme fisicità dei vari DeMarcus Cousins e DeAndre Jordan, ma anche quella di alcune ali come Draymond Green o  Paul George.

Le Olimpiadi non sono ancora iniziate, ma probabilmente nel medagliere sotto la casella degli ori gli Stati Uniti hanno già inserito un bel 2.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

foto pagina FB di USA Basketball

Lascia un commento

Top