Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Vivian Cheruiyot vince i 5.000 metri, Ayana chiude terza

Atletica-Vivian-Cheruiyot.jpg

Grande sorpresa sui 5.000 metri femminili ai Giochi Olimpici di Rio 2016: dopo la medaglia d’oro con tanto di record del mondo sulla distanza doppia, la favorita di questa prova non poteva che essere l’etiope Almaz Ayana, ma l’esito della competizione non ha confermato il pronostico apparentemente facile. Come previsto, Ayana ha tentato l’allungo staccando tutte le rivali, ma proprio negli ultimi giri le atlete del Kenya hanno aumentato il ritmo per andare a prendere la rivale. L’ultimo giro ha incoronato la trentaduenne Vivian Jepkemoi Cheruiyot, già argento quattro anni fa a Londra e seconda classificata alle spalle di Ayana sui 10.000 metri, che ha concluso la prova con il nuovo record olimpico di 14’26″17, risultato reso possibile proprio dal grande ritmo imposto da Ayana.

Alle spalle della vincitrice, ha tagliaot il traguardo la connazionale Hellen Onsando Obiri, che ha realizzato il proprio primato personale in 14’29″77. Ha pagato molto il suo forcing ed anche la gara del primo giorno, soprattutto nell’ultimo giro, invece, la favorita Ayana, che conquista comunque la medaglia di bronzo nonostante il tempo relativamente alto, rispetto alle sue potenzialità, di 14’33″59. Non è riuscita a completare la tripletta keniota, invece, Mercy Cherono, che ha chiuso ai piedi del podio con il tempo di 14’42″89, mentre il dominio dei due Paesi dell’Africa orientale è stato completato dal quinto posto dell’etiope Senbere Teferi (14’43″75).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it 

Lascia un commento

Top