Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Thiago Braz Da Silva salta 6.03 metri ed infiamma il Maracanã

Atletica-Thiago-Braz-Da-Silva.jpg

Un esito imprevedibile ha caratterizzato la finale del salto con l’asta maschile ai Giochi Olimpici di Rio 2016. A trionfare è stato infatti il brasiliano Thiago Braz Da Silva, che ha migliorato di dieci centimetri il proprio primato per andare a realizzare i 6.03 metri che gli hanno regalato la medaglia d’oro. La misura rappresenta anche il nuovo record olimpico ed il record continentale sudamericano: mai, alle Olimpiadi, un atleta era riuscito a varcare la soglia dei sei metri.

La gara era stata fino ad allora dominata dal francese Renaud Lavillenie, che era arrivato a 5.98 metri saltando tutte le misure al primo tentativo e dimostrando di avere un grande margine nei confronti degli avversari. Nei due tentativi a 6.03 metri, il campione di Londra 2012 ha sbagliato di poco la misura che probabilmente gli avrebbe assicurato un nuovo titolo, ed è poi stato freddato dall’incredibile prestazione del padrone di casa. Lavillenie ha allora deciso di passare la misura e provare i 6.08 metri, ma, sotto gli ignobili fischi del pubblico del Maracanã, non è riuscito nell’impresa. Lavillenie non riesce dunque ad ottenere un secondo titolo olimpico, impresa sfuggita in passato anche al grande Sergey Bubka.

A completare il podio è stato lo statunitense Sam Kendricks, in grado di saltare 5.85 metri, tagliando fuori dalla lotta per la medaglia di bronzo il ceco Jan Kudlička ed il polacco Piotr Lisek, quarti a pari merito con 5.75 metri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top