Atletica, Olimpiadi Rio 2016: subito fuori Magnani e Galvan

Matteo-Galvan.jpg

Erano due gli italiani impegnati nella sessione serale odierna dell’atletica leggera ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Sui 1.500 metri femminili, Margherita Magnani ha chiuso al dodicesimo posto della terza batteria, vinta dall’etiope Dawit Seyaum, che oltretutto ha stabilito il miglior tempo di giornata in 4’05″33. Il crono dell’azzurra, pari a 4’09″74, non le ha permesso di puntare neppure ai ripescaggi, nonostante la sua sia stata la batteria più veloce in assoluto. Buona anche la prestazione dell’olandese Sifan Hassan, vincitrice della seconda heat in 4’06″64, mentre ha gestito maggiormente l’etiope Genzebe Dibaba (4’10″61 nella prima batteria).

Sui 400 metri piani, invece, non è riuscito a superare il taglio Matteo Galvan, che in 46″07 ha ottenuto il quarto posto nella batteria vinta dal campione del mondo sudafricano Wayde Van Niekerk in 45″26. L’azzurro è stato per un breve tempo tra i possibili ripescati, ma alla fine sono arrivati tempi migliori del suo. Tra gli eliminati c’è anche il due volte campione d’Europa, il britannico Martyn Rooney, ha ceduto nettamente nella parte finale. Ottima l’impressione destata dallo statunitense Lashawn Merritt  che si è imposto nella sua heat con il tempo di 45″28. Molto veloce anche Il campione in carica Kirani James (Grenada), vincitore della sua batteria in 44″93

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top