Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Ruth Jebet vince sui 3.000 m siepi e sfiora il record mondiale

Atletica-Ruth-Jebet.jpg

Diciannovenne keniota, Ruth Jebet ha regalato al Bahrein la prima medaglia d’oro della sua storia olimpica in occasione dei Giochi Olimpici di Rio 2016, dopo la squalifica per doping di Rashid Ramzi, che aveva inizialmente vinto i 1.500 metri a Pechino 2008. Jebet ha impostato una gara d’attacco, staccando tutte le avversarie e mantenendo un ritmo che le avrebbe permesso di battere il record mondiale della russa Gulnara Samitova-Galkina: solamente un piccolo cedimento nel finale le ha impedito di completare l’impresa, chiudendo a meno di un secondo dal primato (8’59″75).

Medaglia d’argento per il Kenya, con Hyvin Kiyeng Jepkemoi che ha chiuso in 9’07″12 per regolare la volata per il secondo posto con la statunitense Emma Coburn, terza in 9’07″63. Ancora più staccate tutte le altre, con l’altra keniota Beatrice Chepkoech che ha chiuso quarta realizzando il proprio primato personale (9’16″05). Solamente quinta la miglior etiope, Sofia Assefa, mentre dobbiamo scendere fino alla dodicesima posizione per trovare la campionessa di quattro anni fa, la tunisina Habiba Ghribi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top