Atletica, Olimpiadi Rio 2016: quattro finali in programma, sfida Schippers-Thompson sui 200 femminili

Atletica-Dafne-Schippers-IAAF.jpg

Sono quattro i titoli che verranno assegnati quest’oggi dall’atletica leggera ai Giochi Olimpici di Rio 2016: andiamo a scoprire nel dettaglio quali finali sono in programma per mercoledì 17 agosto.

Nella sessione pomeridiana avrà luogo quella dei 3.000 metri siepi maschili, dove il campione in carica è il keniota Ezekiel Kemboi, che prima del successo londinese aveva già conquistato un oro ad Atene 2004. Il fuoriclasse della distanza non sembra però essere quello degli anni passati, mentre in stagione ha impressionato principalmente il connazionale Conseslus Kipruto, che dunque può essere considerato come il favorito della gara. Il Paese africano potrà contare anche su Birmin Kiprop Kipruto, campione olimpico a Pechino 2008 e argento nel 2004. Il principale indiziato per rompere il dominio keniota è invece il francese Mahiedine Mekhissi-Benabbad, secondo nelle ultime due occasioni olimpiche.

La ventiseienne serba Ivana Španović ha destato un’ottima impressione nelle qualificazioni del salto in lungo femminile. La campionessa europea sarà la principale indiziata per impedire la doppietta olimpica alla statunitense Brittney Reese, ma ad attirare l’attenzione di tutti è stata soprattutto la russa Darya Klishina, unica russa ammessa a partecipare a questi Giochi nell’atletica. La Germania si gioca due ottime carte con Sosthene Moguenara e Malaika Mihambo.

Venti anni dopo il successo della francese Marie-José Pérec, l’Europa potrebbe tornare a trionfare nei 200 metri femminili: la favorita è infatti l’olandese Dafne Schippers, che già in semifinale ha battuto quella che può essere considerata come la sua grande rivale, la giamaicana Elaine Thompson, vincitrice dei 100 m metri. Per il terzo posto potrebbe verificarsi una battaglia tra l’ivoriana Marie-Josée Ta Lou, già quarta nella distanza più breve, e la rappresentante di Trinida & Tobago, Michelle-Lee Ahye.

Il programma si chiuderà con i 100 metri ostacoli femminili, che però dovranno affrontare prima le semifinali. Gli Stati Uniti puntano chiaramente alla tripletta con Brianna Rollins, Nia Ali e Kristi Castlin, anche in assenza della primatista mondiale Kendra Harrison, clamorosamente esclusa in occasione dei Trials.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IAAF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top