Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Omar McLeod fa rispettare i pronostici sui 110 metri ostacoli

Omar-McLeod.jpg

Omar McLeod


Il giamaicano Omar McLeod ha conquistato il titolo dei 110 metri con ostacoli ai Giochi Olimpici di Rio 2016: il ventiduenne, già campione mondiale indoor dei 60 metri con ostacoli, ha fatto dunque rispettare i pronostici della vigilia, dopo una stagione che l’ha visto dominare. Capace di scendere sotto i 13″, McLeod ha optato per una partenza controllata, per poi allungare nei confronti di tutti gli avversari e chiudere con il tempo di 13″05. Per la Giamaica si tratta del primo titolo olimpico in questa specialità, quattro anni dopo il bronzo di Hansle Parchment. primo rappresentante del Paese caraibico in grado di salire sul podio a cinque cerchi in questa prova.

La medaglia d’argento è andata al cubano naturalizzato spagnolo Orlando Ortega, autorizzato a partecipare ai Giochi solo pochi giorni prima della cerimonia inaugurale, ed in grado di chiudere con un crono di 13″17. Bronzo per il campione europeo in carica, il francese Dimitri Bascou, che in 13″24 ha preceduto il connazionale Pascal Martinod-Lagarde (13″29). La Spagna non aveva mai vinto una medaglia in questa specialità, mentre la Francia torna sul podio quarant’anni dopo la vittoria di Guy Drut nel 1976 a Montréal, senza dimenticare la sfortunata caduta di Ladji Doucouré nella finale di Atene 2004.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top