Atletica, Olimpiadi Rio 2016: James, Merritt e Van Niekerk, chi domerà il giro della morte?

Kirani-James1.jpg

Alle Olimpiadi di Rio 2016 è arrivato il momento di trovare il padrone del giro della morte: i 400 metri maschili assegneranno le proprie medaglie nel finale di serata, poco prima dei 100 metri. A difendere il titolo conquistato a Londra 2012 sarà Kirani James, il ventitrenne di Grenada che dopo aver dominato il biennio 2011-2012 ha avuto alcune difficoltà. Quest’anno il ventitreenne caraibico, che sarà l’unico dei finalisti della precedente edizione presente questa sera, sembra essere tornato in grande forma, e sarà uno dei favoriti per la medaglia d’oro.

I suoi rivali saranno soprattutto il sudafricano Wayde Van Niekerk, vincitore del titolo mondiale lo scorso anno ed oramai uno dei grandi interpreti della specialità, ed il veterano statunitense Lashawn Merritt, che ha alle spalle il titolo olimpico di Pechino 2008 ma anche una squalifica per doping. Difficile ipotecare un medagliato che esuli da questi tre nomi, ma sicuramente ha destato un’ottima impressione nei turni precedenti il ventenne Machel Cedenio, rappresentante di Trinidad & Tobago: Cedenio potrà partire in corsia tre, mentre Van Niekerk sarà in ottava e potrebbe pagare rispetto ai rivali che correranno a centro pista.

I FINALISTI
1 2125 BOT  SIBANDA Karabo
2 2171 BRN  KHAMIS Ali Khamis
3 2977 TTO  CEDENIO Machel
4 2540 GRN  TAPLIN Bralon
5 3090 USA  MERRITT Lashawn
6 2539 GRN  JAMES Kirani
7 2461 GBR  HUDSON-SMITH Matthew
8 2910 RSA  VAN NIEKERK Wayde

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top