Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Folorunso e Pedroso in semifinale dei 400 metri ostacoli, fuori Caravelli

Folorunso.jpg

Erano ben tre le italiane impegnate nelle batterie dei 400 metri con ostacoli ai Giochi Olimpici di Rio 2016. La migliore è stata Ayomide Folorunso, impegnata nella prima heat, che ha chiuso in terza posizione con il tempo di 55″78, preceduta dalla velocissima giamaicana Ristanna Tracey, la migliore di giornata con un crono di 54″88, e dalla due volte campionessa mondiale in carica, la ceca Zuzana Hejnová (55″54).

Un discorso a parte va fatta per l’italo-cubana Yadisleidis Pedroso, in grande difficoltà questa stagione ma tornata in forma proprio al momento giusto, dopo una convocazione ottenuta in extremis. Impegnata nella quarta batteria, Pedroso ha chiuso quarta in 55″91, realizzando però quello che sarebbe poi diventato il miglior tempo di ripescaggio. Nella sua heat la migliore è stata la fresca campionessa europea Sara Slott Pedersen: la danese ha tagliato il traguardo in 55″20.

Nella quinta ed ultima batteria, vinta dalla statunitense Dalilah Muhammad in 55″33, Marzia Caravelli non è invece riuscita a superare il turno: la veterana azzurra, passata alla distanza più lunga dopo una carriera passata sui 100 metri ostacoli, non è andata oltre un sesto posto in 57″77, che vale il 36mo crono assoluto, chiaramente insufficiente per poter pretendere il passaggio in semifinale.

Nella sessione si sono tenute anche le batterie dei 110 metri con ostacoli, dove il miglior tempo è stato ottenuto dal giamaicano Omar McLeod (13″27) davanti allo statunitense Ronnie Ash ed al francese Dimitri Bascou, entrambi con 13″31. Da segnalare la falsa partenza del promettente francese Wilhem Belocian, squalificato.

Grandi rischi nella qualificazione del lancio del disco femminile, dove la pioggia stava per giocare un brutto scherzo ad alcune delle favorite: sia la campionessa in carica, la croata Sandra Perković, che la campionessa mondiale dello scorso anno, la cubana Denia Caballero, hanno realizzato due lanci nulli prima di trovare la misura qualificativa. La finale è prevista per domani, nella mattinata italiana.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top