Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Folorunso e Pedroso fuori dalla finale dei 400 ostacoli

yadisleidy-pedroso.jpg

 Erano due le azzurre impegnate nelle semifinali dei 400 metri con ostacoli femminili ai Giochi Olimpici di Rio 2016: entrambe non sono riuscite a trovare l’accesso in finale, compito che del resto si annunciava proibitivo.

Nella prima batteria era presente Ayomide Folorunso, che ha chiuso al setitmo posto in 56″37, tempo distante dal suo personale. A tagliare il traguardo per prima è stata la due volte campionessa mondiale in carica, la ceca Zuzana Hejnová (54″55), realizzando il proprio season best e dimostrando di aver ritrovato la forma di un tempo. Alle sue spalle si è classificata la giamaicana Ristananna Tracey (54″80).

Migliore la prestazione dell’italo-cubana Yadisleidis Pedroso, che dopo essere tornata dall’infortunio ha ottenuto un buon quinto posto con il proprio primato stagionale in 55″78, dodicesimo tempo assoluto di queste semifinali. A passare il turno sono state la statunitense Ashley Spencer (54″87) e la giamaicana Janieve Russell (54″92). La britannica Eilidh Doyle ha ottenuto il pass con i tempi di ripescaggio, terza in 54″99.

Dall’ultima delle tre semifinali è arrivato invece il miglior tempo in assoluto, fatto segnare dalla statunitense Dalilah Muhammad (53″89), che ha preceduto nettamente la campionessa europea in carica, la danese Sara Slott Petersen (54″55). Entra anche la giamaicana Leah Nugent con il miglior tempo di ripescaggio (54″98).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top