Atletica, Olimpiadi Rio 2016: cinque titoli olimpici in palio, attesa per la regina della velocità

shelly-ann-fraser-pryce.jpg

Saranno cinque i titoli olimpici che l’atletica leggera attribuirà quest’oggi ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Si aprirà con la finale del lancio del disco maschile, dove il polacco Piotr Małachowski sarà il favorito numero uno per la successione al tedesco Robert Harting, che ha clamorosamente fallito la qualificazione alla finale nella giornata di ieri.

Nella sessione serale – notturna in Italia – verrà invece assegnata la medaglia d’oro del salto in lungo, il cui campione in carica è il britannico Greg Rutherford. Il ventinovenne, che è anche campione mondiale ed europeo in carica, ha rischiato seriamente di non qualificarsi, ma dopo due nulli è riuscito a centrare il salto giusto per rientrare tra i migliori dodici. Il migliore nelle qualificazioni è stato il cinese Wang Jinan, mentre l’australiano Fabrice Lapierre proverà ad imitare il connazionale Mitchell Watt, argento a Londra.

Dopo il record mondiale dell’etiope Almaz Ayana sui 10.000 metri femminili, si attende con grande curiosità l’omologa prova maschile, dove il britannico Mohamed Farah andrà alla ricerca di una difficile conferma. Presente anche il medagliato d’argento di allora, lo statunitense Galen Rupp, ma gli atleti di Etiopia e Kenya faranno di tutto per ristabilire il dominio africano nella prova più lunga del programma in pista.

Andremo poi alla ricerca della regina della velocità, con i 100 metri femminili che prevedono prima lo svolgimento delle semifinali. La campionessa olimpica Shelly-Ann Fraser-Pryce dovrà difendersi dagli attacchi dell’altra giamaicana, Elaine Thompson, la migliore quest’anno, ma anche le atlete statunitensi sono in lizza per le medaglie.

Infine, si concluderà il programma dell’eptathlon, dove la britannica Katharina Johnson-Thompson guida la classifica al termine delle prime quattro prove sulle sette in programma.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top