Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Ayana ci riprova, martello orfano del suo padrone

Atletica-Krisztian-Pars-Hungarian-Ambiance.jpg

Tra le medaglie che l’atletica leggera assegnerà nella giornata di venerdì 19 agosto ai Giochi Olimpici di Rio 2016 ci sono quelle dei 5.000 metri femminili e del lancio del martello maschile.

5.000 METRI FEMMINILI

Dopo lo straordinario trionfo, con tanto di record del mondo, dell’etiope Almaz Ayana sui 10.000 metri, la ventiquattrenne è pronta a riprovarci sulla distanza più breve del mezzofondo prolungato. Difficile pensare che qualche avversaria possa impensierirla, ma il Kenya può puntare su una squadra molto compatta e competitiva, nella quale sono presenti Hellen Obiri, Mercy Cherono e soprattutto Vivian Jepkemoi Cheruiyot, trentaduenne che ha chiuso come prima delle inseguitrici di Ayana sui 10.000 metri e che spera di conquistare due medaglie olimpiche come fece già a Londra 2012.

1 1348 USA HOULIHAN Shelby
2 1036 NED KUIJKEN Susan
3 344 AUS WELLINGS Eloise
4 649 ETH TEFERI Senbere
5 954 KEN OBIRI Hellen Onsando
6 1075 NZL HAMBLIN Nikki
7 1257 TUR CAN Yasemin
8 329 AUS LACAZE Genevieve
9 351 AUT WENTH Jennifer
10 924 JPN UEHARA Miyuki
11 325 AUS HEINER HILLS Madeline
12 653 ETH YESHANEH Ababel
13 1068 NOR GROVDAL Karoline Bjerkeli
14 709 GBR MCCOLGAN Eilish
15 945 KEN CHERONO Mercy
16 1335 USA D’AGOSTINO Abbey
17 641 ETH AYANA Almaz
18 946 KEN CHERUIYOT Vivian Jepkemoi

LANCIO DEL MARTELLO MASCHILE

Il colpo di scena di questa gara ha già avuto luogo nelle qualificazioni, con l’esclusione impronosticabile del polacco Paweł Fajdek, dominatore della stagione e vincitore di due titoli mondiali consecutivi. La battaglia per il titolo olimpico diventa così serratissima, a partire dal bielorusso Ivan Tsikhan, atleta che ha un passato macchiato a più riprese da casi doping, e dall’ungherese Krisztián Pars, campione olimpico in carica. Per il podio c’è anche il tagiko Dilshod Nazarov, che spera di regalare al suo Paese la prima medaglia a Rio 2016 ed anche la prima dell’atletica alle Olimpiadi. In assenza del grande favorito Fajdek, la Polonia nutre comunque speranze di podio con Wojciech Nowicki, molto convincente in qualificazione.

1 2119 BLR TSIKHAN Ivan
2 2758 MEX DEL REAL Diego
3 2556 HUN PARS Krisztian
4 2953 SVK LOMNICKY Marcel
5 2408 FIN SODERBERG David
6 2143 BRA DOMINGOS Wagner
7 2754 MDA MARGHIEV Serghei
8 2879 QAT ELSEIFY Ashraf Amgad
9 2113 BLR KALAMOYETS Siarhei
10 2848 POL NOWICKI Wojciech
11 3037 UKR VYNOHRADOV Yevhen
12 2967 TJK NAZAROV Dilshod

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IAAF

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top