Triathlon, World Series 2016: a Stoccolma vincono la bermudiana Duffy ed il britannico Brownlee. Lontani gli azzurri

Flora-Duffy-FB.jpg

Nuova tappa e nuove emozioni nelle World Series di Triathlon, che questo sabato si sono svolte a Stoccolma. Nella capitale svedese come al solito non sono mancati i grandi protagonisti del circuito, che si sono dati battaglia lungo il percorso cittadino. Andiamo dunque ad analizzare i risultati delle due prove in programma.

Gara femminile. Assente la statunitense Gwen Jorgensen, la vittoria è andata alla bermudiana Flora Duffy, che è riuscita a vincere attraverso una straordinaria prova nella frazione di corsa. Anche nel nuoto la favorita della gara non ha fatto mancare lo spettacolo, chiudendo al primo posto la prima parte con il tempo di 20:08. Nel ciclismo si è invece verificato il primo scossone, attraverso la formazione di vari gruppetti, che però non sono riusciti a guadagnare un vantaggio consistente in tutto l’arco della prova. Si scende dai pedali ed inizia lo spettacolo della Duffy, che stacca tutte le altre avversarie e conclude la gara con il tempo di 02:03:38, con appena 20” di vantaggio sulla seconda, l’australiana Andrea Hewitt e 28” sulla britannica Helen Jekins. Lontana la prima azzurra, Charlotte Bonin, che ha terminato la competizione in 28esima piazza; doppiata Angelica Olmo.

I RISULTATI DELLA GARA ELITE FEMMINILE

Gara maschile. Più equilibrata è risultata invece la prova degli uomini, che ha visto un gruppo di 13 atleti prendere il largo nella frazione in bicicletta, con il turco Jonas Schomburg capace di anticipare tutti alla T2. Già dal primo giro della corsa si è visto però quello che sarà il leitmotiv della tappa odierna: i terribili fratelli britannici Alistair e Jonathan Bownlee hanno salutato il resto della truppa e si sono diretti verso la vittoria con un vantaggio che è cresciuto fino al traguardo, dove per primo è transitato Alistair con il tempo di 01:50:33. Secondo posto dunque per Jonathan, terzo il francese Pierre Le Corre, solo quinto lo spagnolo Fernando Alarza. Tra gli azzurri, spicca il 16esimo posto di Davide Uccellari, mentre Gregory Barnaby chiude 19esimo e Luca Facchinetti 26esimo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo FB Flora Duffy

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top