Tour de France 2016, terza tappa: Granville-Angers. Spazio ai velocisti

tour_de_france_2016_stage_3_profile.jpg

Terza tappa per il Tour de France 2016, una delle classiche sgaloppate di 223 km che si concluderà con l’annunciata volata. Si parte da Granville e si arriva ad Angers, dalla Normandia alla Loira, con un’altimetria delle più facili possibili.

L’unico GPM di giornata è posto proprio in partenza: dopo 25 km si scollinerà a Côte de Villedieu-les-Poêles, salita di quarta categoria con un chilometro e mezzo al 4.4%. Praticamente da lì sono terminate le asperità di giornata. Tantissimi chilometri della solita pianura francese, con tanti su e giù, ma senza una vera e propria salita. Probabile che la frazione si animi a 50 dall’arrivo, con lo sprint intermedio di Bouillè-Menard che metterà alla prova i velocisti prima dello sprint finale. Difficile infatti che si esca da questo canovaccio tattico, visto che le squadre avranno a disposizione tantissimo spazio per chiudere sui probabili fuggitivi.

L’ultimo chilometro è molto insidioso: lo si approccerà arrivando da una breve discesa, dunque ad una grande velocità, ma gli ultimi 500 metri saranno con la strada in leggera pendenza, quindi a favorire gli sprinter che usciranno sul finale. Grandi favoriti i soliti tedeschi, Marcel Kittel ed André Greipel, che devono riscattare un inizio non convincente, daranno battaglia sicuramente Mark Cavendish e Peter Sagan, le prime due maglie gialle di questo Tour. In casa Italia da seguire sempre Davide Cimolai.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top