Tour de France 2016: pagelle della cronometro. Dumoulin e Froome al top, Aru insufficiente

13645217_10154503537494873_4156480904847759662_n1.jpg

Dopo tristezza e polemiche si ritorna a gareggiare al Tour de France. Nella cronometro individuale giunta a Caverne du Pont-d’Arc, di 37.5km, a trionfare è Tom Dumoulin, che fa doppietta dopo la vittoria di Andorra Arcalis. Benissimo la maglia gialla Chris Froome, che guadagna su tutti i rivali. Andiamo a rivivere la corsa con le pagelle dei protagonisti.

Tom Dumoulin, voto 9: sembra aver fatto la scelta giusta dopo il Giro d’Italia e la delusione della Vuelta. Lasciare perdere la classifica generale e puntare dritto su dei successi parziali. L’obiettivo era questa cronometro, ma già era arrivata la soddisfazione sull’arrivo in salita ad Andorra Arcalis. Il Tour non è ancora finito: può riuscire a gioire ancora vista la gran gamba che ha.

Chris Froome, voto 8: non eccelle, ma è, come previsto, il migliore degli uomini di classifica. Dimenticata facilmente la difficoltà di ieri sul Mont Ventoux con la caduta a causa della moto: la solita pedalata nelle prove contro il tempo, agilità e potenza allo stato puro. Guadagna su tutti, la maglia gialla è saldissima sulle sue spalle. L’ultima settimana sembra essere ideale per chiudere il discorso sulle montagne.

Nelson Oliveira, voto 7,5: nome a sorpresa quello del portoghese della Movistar. Tra tanti cronomen viene fuori un corridore non scontato: le prove contro il tempo non sono il suo pane, ma, sfruttando un percorso favorevole e un po’ di meno vento a sfavore conquista un gran terzo posto.

Bauke Mollema, voto 7,5: il migliore degli uomini di classifica, escluso ovviamente Froome. Una seconda settimana super per il corridore olandese della Trek-Segafredo. In salita tiene il passo della maglia gialla, a crono perde soltanto 30”. Ora è secondo in classifica generale: se non ci sarà un gran calo nella terza parte potrebbe arrivare uno splendido podio.

Tejay Van Garderen e Richie Porte, voto 6,5: la coppia della BMC continua con una corsa praticamente parallela. Ieri leggermente meglio (nonostante i guai) l’australiano in salita, oggi invece guadagna qualcosa lo statunitense contro il tempo. L’attacco al podio è pronto: servirà una terza settimana super.

Nairo Quintana, voto 6: parte pianissimo e sembra continuare nel momento di gran calo visto ieri. La seconda parte di gara invece è ottima. 3′ di distacco da Froome in classifica generale, il Tour per la vittoria sembra essere già chiuso.

Fabio Aru, voto 5: non è la sua gara e lo si sapeva. Prova a difendersi al meglio, ma ci riesce in parte. E’ il peggiore tra gli uomini di classifica, paga 3′ minuti da Froome e si allontana anche dal podio. Servirà un miracolo nella terza settimana per provare a salire sul podio di Parigi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Team Sky

Lascia un commento

Top