Tour de France 2016: Mark Cavendish è il padrone delle volate, battuto Kittel

Cav-TdF.jpg

Tantissimo caldo, con temperature di molto al di sopra dei trenta gradi, ed uno sprint annunciato. A trionfare nella sesta tappa del Tour de France 2016, con partenza da Arpajon sur Cere e arrivo a Montauban dopo 190 km è Mark Cavendish (Dimension Data) che trova il tris dopo i successi in apertura e nella terza tappa, mostrando una condizione super. Battuti un Kittel comunque positivo e la sorpresa McLay. Van Avermaet conserva con facilità la maglia di leader della generale.

A differenza del Giro d’Italia, si conferma poco combattuto anche lo start nelle tappe del Tour. Pronti-via e la fuga guadagna subito minuti sul gruppo disinteressato: oggi a provare a sorprendere il plotone sono stati due uomini, Yukiya Arashiro (Lampre – Merida) e Jan Barta (Bora – Argon 18). I due coetanei hanno raggiunto subito i 4′ di vantaggio sul gruppo tirato dalla BMC della Maglia Gialla Greg Van Avermaet. A prendersi i vari punti posti sui GPM di giornata si sono alternati i due fuggitivi, con Barta che ha primeggiato nello sprint intermedio, dove Coquard si è piazzato terzo vincendo lo sprint del gruppo.

Nella seconda metà di gara sono passate in testa le squadre dei velocisti, su tutte Dimension Data, Etixx Quick Step e Direct Energie, che hanno ridotto alla grande lo svantaggio. I due fuggitivi sono stati raggiunti a 22 chilometri dall’arrivo, con il plotone già lanciato verso la volata oltre i 50km/h. La Katusha ha preparato al meglio l’ultimo chilometro, con Guarnieri che ha lanciato Kristoff, con il norvegese non perfetto allo sprint. Partiti lunghissimi, si sono sfidati negli ultimi 300 metri Mark Cavendish (Dimension Data) e Marcel Kittel (Etixx Quick Step), con il britannico che ha fatto una volata pazzesca per battere il rivale teutonico. Grandissima rimonta di McLay (Fortuneo), piazzato sul podio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FB Tour de France

Lascia un commento

Top