Tour de France 2016: le pagelle della settima tappa. Cummings show, Nibali ci prova

Cm2mGoPWYAAGfb_1.jpg

Settima tappa al Tour de France, prime vere montagne, con il Col d’Aspin ad illuminare questa frazione. A trionfare è uno splendido Stephen Cummings, con un bellissimo assolo sul traguardo di Lac de Payolle. Andiamo a rivivere la corsa, con le pagelle dei protagonisti.

Stephen Cummings, voto 10: ennesimo capolavoro in una carriera da onesto gregario, che tutta ad un tratto si è trasformata in una carriera da cacciatore di tappe. Dopo lo splendido trionfo alla Grande Boucle dello scorso anno nel Mandela Day, il britannico della Dimension Data si ripete nella settima tappa di questo Tour, con un’azione magnifica sull’Aspin. Stacca il gruppo Nibali e, quando il siciliano e Navarro si mettono a rincorrere, aumenta addirittura il suo distacco, dimostrando le sue fantastiche doti. Chapeau.

Daryl Impey, voto 8: tappa eccellente da parte del sudafricano della Orica GreenEDGE. Altimetria non adattissima alle sue caratteristiche, ma si dimostra in eccellente condizione di forma e va a prendersi un gran secondo posto finale. Soffre sul Col d’Aspin, ma resiste con grinta e batte facilmente Navarro allo sprint.

Daniel Navarro, voto 7: non trova il momento giusto per seguire Cummings ed è costretto ad inseguire insieme a Nibali. Nell’ultimo chilometro dell’Aspin stacca l’italiano e prosegue l’ascesa con Impey, che lo batterà allo sprint, costringendolo al terzo posto.

Vincenzo Nibali, voto 6: per la reazione. Dopo la crisi nella tappa sul Massiccio Centrale, il vincitore del Giro d’Italia prova a riprendersi agguantando un successo parziale partendo con una fuga da lontano. L’obiettivo era quasi raggiunto, ma sono mancate le gambe sul Col d’Aspin, dove è rimbalzato nella rincorsa a Cummings. Comunque tutto sotto controllo, la condizione non è quella dei giorni migliori, ma in crescendo in vista di Rio 2016.

Greg Van Avermaet, voto 8: ancora una volta ha ragione lui. Azione scellerata: va in fuga nella prima ora di gara nonostante il simbolo del primato. Il gruppo lo lascia andare e non crolla sull’Aspin: un altro minuto guadagnato su tutti i rivali, il sogno giallo continua.

Quintana, Froome, Aru, voto 6: i grandi favoriti di questo Tour si guardano ancora. Appuntamento a domani?

Thibaut Pinot, voto 4: la sua FDJ tira molto prima dell’approccio al Col d’Aspin e il capitano, grande speranza per il popolo francese, crolla subito dopo. Non è proprio giornata: sono addirittura 3 i minuti persi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tour de France

Lascia un commento

Top