Tour de France 2016, le pagelle della quarta tappa: si sblocca Kittel, la Lotto sbaglia con Greipel

Marcel-Kittel-Comunicato-Stampa-RCS-Sport.jpg

Quarta tappa e primo successo di un “non campione del mondo” al Tour de France 2016: dopo la doppietta di Mark Cavendish e il graffio di Peter Sagan, che rimane in maglia gialla, a Limogès alza le braccia al cielo Marcel Kittel. Le pagelle della frazione odierna.

KITTEL Marcel, voto 9.5: capisce che i compagni si muovono troppo presto e dunque, invece di prendere la ruota del suo ultimo uomo, “marca” i rivali ed esce al momento preciso. Resiste anche al rientro di Coquard e la spunta al photofinish. Successo meritato.

COQUARD Bryan, voto 8.5: volata magistrale per il francese, che rimonta con cuore e gambe ma manca il sorpasso a Kittel proprio per pochissimi millimetri. Sfortunato.

SAGAN Peter, voto 7: l’arrivo lo favorirebbe, perché in leggera pendenza, ma lo slovacco è “solo” piazzato (terzo) confermando comunque il primato del leader. E grazie al traguardo volante si riprende anche la maglia verde ai danni di Mark Cavendish.

KRISTOFF Alexander, voto 5: ancora una volta fa tirare i compagni – grandissimo Jacopo Guarnieri – e ancora una volta rimane bloccato in volata. Quinto con rimpianti: non riesce a lasciare il segno nella Grande Boucle 2016.

CAVENDISH Mark, voto 6: non è il suo arrivo preferito e difatti è ottavo senza quasi mai mostrarsi competitivo.

MATTHEWS Michael, voto 5: l’australiano fa lavorare a tratti la sua squadra ma manca l’attimo per una volata probabilmente adatta alle sue caratteristiche.

GREIPEL André, voto 5: la Lotto Soudal è perfetta negli ultimi 20 chilometri, ma poi lascia il panzer tedesco troppo solo negli ultimi metri e il velocista che è stato grande protagonista nella prima parte del Giro 2016 viene risucchiato da tutti i rivali.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: comunicato stampa RCS Sport

Lascia un commento

Top