Tour de France 2016: le pagelle della prima tappa. Cavendish perfetto, Sagan coraggioso

CmX3EIaWAAQTBDD1.jpg

E’ Mark Cavendish ad aggiudicarsi la prima tappa della 103ma edizione del Tour de France. Volata regale per l’ex campione del mondo che ha battuto Marcel Kittel e Peter Sagan. Andiamo a rivivere la corsa con le pagelle dei protagonisti.

Mark Cavendish, voto 9: torna ad essere Cannonball, ad un anno di distanza dall’ultima vittoria al Tour de France. Quella odierna però è ancora più bella: sceglie il tempo perfettamente ed esce negli ultimi 150 metri, ricordando la sua splendida caratteristica che dal 2010 in poi l’ha fatto diventare lo sprinter più forte al mondo. Battuti tutti gli avversari più forti in circolazione e, soprattutto, si va a prendere una splendida Maglia Gialla. Ce lo aspettiamo alla grande anche nelle prossime uscite, domani sarà quasi impossibile tenere il simbolo del primato visto il percorso.

Marcel Kittel, voto 7,5: il grande deluso di giornata. La Etixx Quick Step oggi non è perfetta e non tracina il grande favorito della vigilia nella posizione perfetta agli ultimi 300 metri. Il tedesco è costretto ad arrangiarsi in solitaria, prende la ruota di Sagan, ne esce ma non scaturisce la consueta potenza che lo contraddistingue. Cavendish lo svernicia sulla destra e deve accontentarsi di un piazzamento.

Peter Sagan, voto 7,5: gran coraggio per il campione del mondo. Fa tutto da solo, visto che la Tinkoff è praticamente tutta per Alberto Contador. Si apposta sulla ruota di Kittel, quando vede il tedesco in difficoltà prova a partire ai 300 dall’arrivo sfruttando il vento favorevole. Il terzo posto è un discreto inizio di Tour per lo slovacco, che già da domani andrà a caccia del colpo grosso e della Maglia Gialla.

André Greipel, voto 6: se Kittel è deluso, l’altro tedesco lo è ancora di più. Mai in corsa il campione teutonico, nonostante un buon lavoro della Lotto Soudal. Un quarto posto di rimonta che non può comunque bastare. Bisognerà crescere nel corso del Tour.

Edward Theuns, voto 7: ottima prestazione per il giovanissimo belga della Trek Segafredo. A confronto con i migliori velocisti al mondo riesce ad ottenere un gran quinto posto e la Maglia Bianca parziale. Si toglierà sicuramente altre soddisfazioni.

Antony Delaplace e Alex Howes, voto 8: vanno in fuga sin dal mattino e si danno battaglia per il numero rosso di uomo più combattivo di giornata. A tutta negli ultimi 30 chilometri, riescono a tenere alle spalle un gruppo lanciato a 50 km/h. Davvero bravissimi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tour de France

Lascia un commento

Top