Tour de France 2016, le dichiarazioni. Froome: “Ho cambiato preparazione, Quintana il mio avversario”

Alberto-Contador-Gianluca-Santo.png

Domani prenderà il via il Tour de France 2016, secondo grande giro della stagione. Sempre più alta la febbre tra i protagonisti attesi, che non si sono fatti mancare anche piccole punzecchiature nelle dichiarazioni dei giorni precedenti alla partenza.

Chris Froome, favorito numero uno, ha fugato i dubbi su un possibile calo nella terza settimana nelle parole riportate da Spaziociclismo: “Ho cambiato la mia preparazione, per raggiungere la forma più tardi ed essere al top nella terza settimana. E anche con la speranza di arrivare nelle migliori condizioni ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Sono contento di questo nuovo approccio e spero di essere davvero forte nella terza settimana. Ho grande fiducia nel mio preparatore, Tim Kerrison“. Froome (Team Sky) inoltre ha sottolineato che il suo avversario principale sarà Nairo Quintana e che non ha mai avuto una squadra così forte al suo fianco.

Sempre da Spaziociclismo anche le dichiarazioni di Alberto Contador (Tinkoff) rilasciate in conferenza stampa: “Sicuramente sto meglio rispetto allo scorso anno. Sono più fresco, ho fatto la preparazione come volevo, seguendo la strada nel passato e questo mi dà più fiducia. Ho recuperato bene dal Delfinato, ove mi mancava un po’ di velocità, ma ora penso di stare meglio. Da Froome non ho imparato nulla rispetto al passato. Ha una squadra molto forte e questo renderà il Tour veramente difficile per noi. Dovremo fare attenzione, comunque ad inizio giugno le differenze erano minime ed ora bisognerà vedere come siamo cresciuti“. 

Motivato, probabilmente come non mai, Richie Porte, che avrà finalmente la possibilità di essere capitano nella BMC: “Fin dall’inizio ho avuto la possibilità di costruire la mia stagione con il fine di essere in forma per luglio. Sono in condizioni completamente diverse da quelle dell’anno scorso e credo che sia io che Tejay Van  Garderen avremo molte opportunità di far bene, aiutati da una squadra fantastica. Con Chris siamo ancora amici, ma in bicicletta cambia tutto. Siamo avversari e non è diverso da uno come Quintana. Anche con il resto della Sky ci siamo parlati nelle altre corse e ho un buon rapporto con molti corridori come Thomas. Da loro comunque non mi aspetto favori e loro non devono aspettarseli da me“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top