Tour de France 2016, la seconda settimana: Froome e Quintana si sfidano sul Ventoux e a crono

Schermata-2016-07-10-alle-18.38.12.png

Basta un solo nome: Mont Ventoux. La seconda settimana del Tour de France, dopo 9 giorni che possiamo definire interlocutori per come i primi 13 della classifica generale siano racchiusi in poco più di un minuto, è destinata a cambiare il destino della Grande Boucle. 

Dopo un paio di tappe interlocutorie nelle giornate di martedì e mercoledì, il gigante della Provenza si abbatterà sulla corsa giovedì. Una tappa facile, fino all’imbocco della terribile salite finale. Pendenze aspre, una prima parte nel bosco per poi arrivare in cima, sconfinare nel paesaggio lunare e pietroso che lo caratterizza lottando contro il vento. Questa potrebbe una variabile fondamentale della frazione perché potrebbe mutare prepotentemente le strategie di corsa da parte dei big. Il giorno dopo una cronometro di quasi 40 chilometri: essenziale il recupero, ma le fatiche del giorno precedente potrebbero scavare distacchi ampissimi.

Chris Froome e Nairo Quintana, senza nascondersi dietro un dito, sono i protagonisti più attesi. Nel 2013, quando si confrontarono su questa salite, Froome scrisse una delle pagine più belle della sua carriera sportiva con un’azione passata alla storia. Quintana, all’epoca gregario di Valverde, aveva attaccato sin dai primi chilometri di salita e una volta raggiunto da Froome è stato staccato all’imbocco dell’ultimo chilometro. Il britannico del Team Sky, sulla carta, dovrebbe avere qualcosa di più del giovane avversario colombiano sia sul Ventoux, in una tappa cucita sulle sue caratteristiche, sia nella cronometro. L’atleta della Movistar dovrà limitare i danni in attesa delle Alpi, che potrebbero trasformarsi, come 12 mesi fa, nel suo terreno di caccia. Dovesse presentarsi con un distacco, che ora ammonta a soli 23”, minore rispetto al 2015 potrebbe non solo impensierire Froome, ma diventare il favorito per la conquista della maglia gialla a Parigi. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: By Marianne Casamance (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top