Tour de France 2016: fotofinish a Berna, terzo sigillo di Sagan

Sagan-Pier-Colombo.jpg

Peter Sagan - Foto: Pier Colombo


Peter Sagan, adesso, non si ferma più: vittoria al fotofinish a Berna nella 16esima tappa del Tour de France 2016. Giornata lunghissima e impreziosita da uno splendido attacco di Tony Martin, in compagnia di Alaphilippe, e un finale molto combattuto e convulso, adattissimi agli uomini da classiche che hanno monopolizzato le prime posizioni alle spalle del campione del mondo.

Dopo 15 chilometri è nata l’azione che ha caratterizzato tutta la giornata: Tony Martin e Julian Alaphilippe sono evasi dal gruppo nonostante la lunghezza della frazione e hanno provato a fare l’impresa. Il tedesco, passista di razza, si è incaricato di fare il ritmo per la quasi totale lunghezza della tappa, con il giovane compagno di squadra alla Etixx-QuickSteo a ruota. Il gruppo, memore di altre imprese di questo tenore da parte del teutonico, non ha mai lasciato troppo margine e una volta che il vantaggio è arrivato a 6′ le squadre dei favoriti hanno iniziato a lavorare per ricucire.

Martin ha imposto un ritmo sempre superiore ai 45 km/h, rendendo difficile il compito del gruppo alle sue spalle. Lentamente e sfruttando la fatica degli attaccanti il plotone si è riavvicinato, arrivando ad inglobare i due fuggitivi a poco più di 20 chilometri dalla conclusione. Un’azione coraggiosa e portata avanti con capacità e grande forza, che però non ha fruttato quanto sperato in una tappa che faceva gola a tanti. 

Nel finale ha provato il contrattacco l’ex campione del mondo Rui Costa (Lampre-Merida): scattato 19 dal traguardo, ha mantenuto una decina di secondi di margine sul gruppo fino ai meno 5, quando il lavoro di Dimension Data e BMC ha fatto naufragare le sue possibilità di vittoria.

Complici un paio di strappi e un tratto in pavé il gruppo si è ridotto ad una trentina di unità nel finale, ma tutti i favoriti della vigilia sono rimasti davanti in vista di una volata molto difficile da leggere: Valverde (Movistar) è partito per primo ma è stato presto superato da Alexander Kristoff (Katusha) e Peter Sagan (Tinkoff), che si sono sfidati in uno spettacolare spalla a spalla che si è risolto al fotofinish: spettacolare colpo di reni dello slovacco che gli ha consentito di vincere per un paio di centimetri. Terzo il norvegese Sondre Holst Enger (IAM Cycling), una delle sorprese di questo Tour de France. A seguire John Degenkolb (Giant-Alpecin), Michael Matthews (Orica-BikeExchange) e Fabian Cancellara (Trek-Segafredo), nella tappa di casa. Per Sagan, sempre più maglia verde, terza vittoria al Tour de France 2016.

Gli uomini di classifica sono riusciti a rimanere davanti in attesa di confrontare la nuova classifica per capire se ci sono stati buchi tra i migliori.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top