Tour de France 2016: decima tappa, Escalades-Engordany – Revel

decima-tappa-tour.png

Riparte il Tour de France dopo le prime nove tappe corse a tutta. La giornata di riposo di lunedì è servita a ripristinare le energie, oggi ricomincia la corsa, con le ultime due settimane che si prevedono davvero spettacolari. La decima frazione parte da Escalades-Engordany, in territorio andorrano, e giungerà a Revel, in Francia, dopo 197 chilometri.

Davvero interessante la primissima fase di gara: pronti via e ci sarà il primo GPM, Port d’Envalira, che ha l’onore di ospitare anche il Souvenir Henri Desgrange (punto più alto del Tour). 22.6 chilometri al 5,6% di pendenza media: un’ascesa davvero infinita, che non dà tregua. Se si partirà a tutta, c’è la possibilità che anche alcuni dei big possano andare in difficoltà. Con la lunghissima discesa, e il rientro in territorio francese, si assisterà invece ad una fase calma: praticamente 130 chilometri di pianura in attesa della parte finale.

La Côte de Saint-Ferréol sarà un altro snodo importante della frazione: 1.8 chilometri al 6,6% di pendenza media, posta a praticamente 7 chilometri dal traguardo. Rampa di lancio perfetta per attacchi di corridori che punteranno al successo parziale. Dopo la breve discesa tre chilometri per giungere a Revel. Sarà da vedere come i corridori decideranno di affrontare la tappa dopo il giorno di riposo: una partenza a razzo potrebbe essere pagata da tanti e, nonostante i tanti chilometri di pianura, i velocisti faticheranno a rientrare. Con una corsa più calma invece a giocarsi il successo sarebbero gli uomini da classiche, con Peter Sagan favoritissimo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top