Tiro a volo, Europei Lonato 2016: Chiara Cainero V, la friulana regina d’Europa per la quinta volta

Chiara-Cainero-tiro-a-volo-foto-fb-Benelli.jpg

75/75 nelle qualificazioni, 15/16 in semifinale, 15/16 in finale. Chiara Cainero scrive una pagina indelebile del tiro a volo, frantumando a Lonato 105 dei 107 piattelli a disposizione. La signora dello skeet italiano, la campionessa olimpica di Pechino 2008, si porta a casa la medaglia d’oro europea battendo 15-12 la cipriota Konstantia Nikolaou.

Un vero e proprio trionfo, il quinto della carriera dopo i titoli continentali vinti nel 2006, 2007, 2013 e 2014 che si aggiunge alla medaglia d’argento conquistata pochi giorni fa in Coppa del mondo a Baku. Gloria anche per la tedesca Vanessa Hauff che regola ai tiri di spareggio della bronze final la russa Nadezda Konovalova. Quinta e sesta piazza invece per la britannica Elena Allen e la slovacca Danka Bartekova. 

Erano state eliminate nelle qualificazioni Diana Bacosi e Katiuscia Spada, rispettivamente 23^ e 27^. Il terzetto tricolore è riuscito comunque a portarsi a casa l’argento a squadra alle spalle di Cipro e davanti alla Slovacchia. In campo junior out in semifinale le azzurrine. La migliore è Francesca Del Prete, decima con 64/75. Più indietro Francesca Grieco (19^) e Giada Longhi 24^.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

2 thoughts on “Tiro a volo, Europei Lonato 2016: Chiara Cainero V, la friulana regina d’Europa per la quinta volta”

  1. Gabriele Dente scrive:

    Con Cainero e Fabbrizi Il tiro a volo ha dato bellissimi segnali in vista di Rio, dove sono abbastanza convinto che rivedremo anche una bella Jessica Rossi. Forse non in formato Londra, ma abbastanza da giocarsi la finale e poi le medaglie (anche perché i risultati di Silvana Stanco le daranno stimoli). A Rio credo e spero che anche Gabriele Rossetti possa regalarci emozioni. Se poi pensiamo a Pellielo, Lodde, Barillà, Bacosi, Innocenti, parliamo di un gruppo di campioni che qualcosa ci dovrà pur regalare! Alcuni di loro dovranno pur uscire dall’anonimato di questi ultimi tempi.

    1. ale sandro scrive:

      D’accordo con te anche su questo argomento.
      Solo un piccolo ragionamento : mi preoccupa il poligono di Rio e la reazione avuta dagli azzurri allo stesso durante le preolimpiche. Certo mancava del tempo, la condizione chissà com’era, però spero che siano stati fatti dei miglioramenti anche in seguito alle proteste di diversi tiratori, non solo azzurri.
      Spero non ci sia un problema campo di gara anche per altri sport, non mi pare di ricordare situazioni identiche nelle edizioni del nuovo secolo, a pochi mesi dall’evento.

Lascia un commento

Top