Tennis, WTA Bastad: Sara Errani torna al successo in Svezia. Buyukakcay superata in due set

tennis-sara-errani-fb-sara-errani.jpg

Dopo un periodo buio, condito da diverse eliminazioni al primo o secondo turno nei tornei di questa stagione 2016, Sara Errani trova una vittoria convincente al WTA di Bastad superando in questo primo round Cagla Buyukakcay (n.67 del mondo) col punteggio di 6-2 6-3 in 1 ora e 24 minuti di gioco. Un match ben giocato dalla Errani, molto centrata in risposta ed abile a sfruttare gran parte dei passaggi a vuoto dell’avversaria. Con questo successo l’azzurra dovrà vedersela nel prossimo incontro con la vincente della sfida tra Elizaveta Kulichkova e Viktorija Golubic (vittoriosa nel WTA di Gstaad).

PRIMO SET – Un inizio all’insegna delle difficoltà al servizio per entrambe le contendenti, scarsamente efficaci in questo fondamentale e costrette a concedere il break ed il controbreak. Dopo di ciò, però, è la romagnola ad assumere il comando delle operazioni, dominando lo scambio e mettendo in difficoltà la turca negli spostamenti laterali. E’ con questo gioco “arrotato” e vario che l’italiana riesce a strappare la battuta alla Buyukakcay, nel terzo e quinto game, volando 5-1 e mettendo una serie ipoteca sulla vittoria della frazione. Parziale che infatti vola via liscio sullo score di 6-2 in 38′.

SECONDO SET –  Sull’inerzia della frazione vinta precedentemente, Sarita insiste nel suo tennis, lavorando ai fianchi, come si suol dire, la rivale e obbligandola nuovamente a perdere il proprio turno al servizio nel secondo gioco. Sembra che la nostra giocatrice abbia il match in mano ed invece nel game successivo la battuta abbandona improvvisamente l’azzurra, favorendo il recupero della turca. Per fortuna della Errani, però, la risposta quest’oggi funziona ed è assai efficace. Sul 2-2 reagisce riprendendosi un break di vantaggio. Il rosso svedese si trasforma, dunque, in un estenuante braccio di ferro nel quale entrambe le tenniste soffrono tremendamente al servizio, dovendo sempre fronteggiare dei break point. Sara si dimostra più solida, da un punto di vista mentale, salvando una palla break sul 4-2 e due sul 5-3, con grande determinazione e voglia. Uno spirito battagliero valso la vittoria finale per 6-3.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Sara Errani

Tag

Lascia un commento

Top