Tennis, Olimpiadi Rio 2016: gli atleti con più partecipazioni ai Giochi. Venus Williams “l’immortale”

venus-williams-pagina-FB-Wimbledon.jpg

Tornato ufficialmente nel programma olimpico a partire dai Giochi di Seoul del 1988, dopo esservi stato nella prima edizione delle Olimpiadi moderne (1896 ad Atene), il tennis è tra gli sport più giovani nella competizione a Cinque Cerchi. Chi sono stati dunque i giocatori a prendervi parte più volte?

UOMINI

Nel settore maschile avrebbe dovuto essere il fenomeno di Basilea Roger Federer a capeggiare questa graduatoria. Arrivato alla quarta partecipazione (Atene 2004, Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016), lo svizzero era a caccia del primo successo in singolare che, per un motivo o per l’altro, gli era sempre sfuggito. Sfortunatamente per lui, gli acciacchi fisici che hanno costellato questo 2016 si sono riverberati anche nell’appuntamento di Rio, costringendolo a dare forfait. Con Roger ai box, troviamo i suoi rivali più qualificati Novak Djokovic (n.1 del mondo alla terza partecipazione) ed il citato Murray (n.2 del mondo al terzo gettone olimpico), reali favoriti dei Giochi, ad essere i più presenti. Vittoriosi dei Major attualmente svolti (Australian Open e Roland Garros per il serbo e Wimbledon per il britannico), i due amici/rivali hanno dalla loro la fiducia ed una condizione atletica ideale per il conseguimento del gradino più alto.

DONNE

Guardando al settore femminile, potremmo parlare di “affare di famiglia” pensando alle atlete più longeve del tennis olimpico. Ci riferiamo infatti alle due sorelle Williams con Venus giunta alla sua quinta partecipazione a Cinque Cerchi. Da Sydney 2000 l’americana infatti, tra singolare e doppio, ha sempre risposto presente, rendendosi protagonista di grandi prove come l’oro in terra d’Australia (2000) ed i successi in coppia con Serena (ben tre), puntando al poker a Rio. Con quattro apparizioni (Sydney 2000, Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016) troviamo Serena, forte della vittoria di Wimbledon 2016 e con alle spalle i fantasmi delle finali perse a Melbourne e Parigi. Un duo duraturo e vincente e chissà se anche in questa XXXI edizione dei Giochi, monopolizzeranno il podio più alto.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Wimbledon 2016

Lascia un commento

Top