Scherma, Olimpiadi Rio 2016: le favorite della spada femminile. Fiamingo da medaglia

Rossella-Fiamingo-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

Il programma della scherma alle Olimpiadi di Rio 2016 si aprirà con la prova individuale di spada femminile. Sabato 6 Agosto sarà dunque il giorno di Rossella Fiamingo. L’Italia punto tutto sulla siciliana, che avrà il compito di aprire al meglio la spedizione azzurra. Una stagione di Coppa del Mondo difficile, culminata con la delusione della mancata qualificazione della squadra, ma Rossella è donna da grandi appuntamenti e i due titoli mondiali consecutivi ne sono una prova. Le possibilità di salire sul podio olimpico sono tante.

Un parterre di avversarie comunque notevole per la nostra portacolori. La principale antagonista e forse anche favorita numero uno per l’oro è la cinese Anqi Xu. La spada, però, è imprevedibile ed è di solito l’arma da cui nascono le principali sorprese. Altre candidate ad una medaglia sono la tunisina Sarra Besbes (sarebbe un risultato storico), le russe Tatiana Logunova e Violetta Kolobova, la rumene Ana Maria Popescu e Simona Gherman e l’ungherese Emese Szasz.

Qui di seguito le schede delle protagoniste della spada femminile:

ROSSELLA FIAMINGO (Italia)

Palmares: 2 ori mondiali (individuali Kazan 2014 e Mosca 2015), 2 bronzi mondiali (a squadre Catania 2011 e Kazan 2014), 1 argento europeo (individuale Montreux 2015), 2 bronzi europei (a squadre Strasburgo 2014 e Montreux 2015)

Ranking: n° 4 al mondo

Risultati in stagione: nessuna vittoria in Coppa del Mondo e il miglior risultato è stato il quarto di finale conquistato nel Grand Prix di Budapest. Agli Europei di Torun ha chiuso all’undicesimo posto.

 

ANQI XU (Cina)

Palmares: 1 oro olimpico (a squadre Londra 2012), 1 argento mondiale (a squadre Catania 2011), 1 bronzo mondiale (individuale Mosca 2015), 2 ori individuali e 2 a squadre ai campionati asiatici

Ranking: n°1 al mondo

Risultati in stagione: ha vinto il Grand Prix di Budapest ed ha chiuso al secondo posto la prova di Rio de Janeiro.

 

SARRA BESBES (Tunisia)

Palmares: 1 bronzo mondiale (Mosca 2015), 6 ori individuali e 4 ori a squadre ai campionati africani

Ranking: n° 2 al mondo

Risultati in stagione: due volte sul podio e due volte seconda a Nanjing e Budapest.

 

TATIANA LOGUNOVA (Russia)

Palmares: 2 ori olimpici (a squadre Sydney 2000 e Atene 2004), 2 ori mondiali (a squadre Nimes 2001 e L’Avana 2003), 1 argento mondiale (a squadre San Pietroburgo 2007), 1 bronzo mondiale (individuale Parigi 2010), 3 ori europei (1 individuale Bourges 2003 e 2 a squadre Bourges 2003 e Copenaghen 2004), 3 argenti europei (1 individuale Izmir 2006 e 2 a squadre Koblen 2001 e Mosca 2002)

Ranking: n° 3 al mondo

Risultati in stagione: una vittoria nel Gran Prix di Rio de Janeiro e due terzi posti (Budapest e Doha)

 

VIOLETTA KOLOBOVA (Russia)

Palmares: 1 oro mondiale (a squadre Kazan 2014), 1 oro europeo (individuale Montreux 2015)

Ranking: n°12 al mondo

Risultati in stagione: vincitrice a Buenos Aires e sul podio a Legnano

 

ANA MARIA POPESCU (Romania)

Palmares: 1 argento olimpico (individuale Pechino 2008), 2 ori mondiali (a squadre Parigi 2010 e Catania 2011), 2 bronzi mondiali (individuali Lisbona 2002 e Catania 2011), 3 ori europei (1 individuale Zagabria 2013 e 2 a squadre Izmir 2006 e Kiev 2007), 3 argenti europei (2 individuali Kiev 2007 e Torun 2016 e 1 a squadre Zagabria 2013), 1 bronzo europeo (Sheffield 2012)

Ranking: n°6 al mondo

Risultati in stagione: una vittoria a Nanjing, sul podio a Barcellona (terza) e il secondo posto degli ultimi Europei di Torun

 

EMESE SZASZ (Ungheria)

Palmares: 2 argenti mondiali (1 individuale Parigi 2010 e 1 a squadre Leipzig 2005), 2 bronzi mondiali (2 individuali Torino 2006 e Budapest 2013), 2 argenti europei (2 a squadre Copenaghen 2004 e Izmir 2006), 4 bronzi europei (3 individuali Zagabria 2013, Montreux 2015, Torun 2016 e 1 a squadre Zagabria 2013)

Ranking: n°7 al mondo

Risultati in stagione: podio a Legnano e bronzo agli ultimi Europei

 

SIMONA GHERMAN (Romania)

Palmares: 2 ori mondiali (a squadre Parigi 2010 e Catania 2011), 3 ori europei (2 individuali Legnano 2012 e Torun 2016 e 1 a squadre Kiev 2008), 1 bronzo europeo (individuale Strasburgo 2014)

Ranking: n°8 al mondo

Risultati in stagione: Campionessa d’Europa a Torun e sul podio in Coppa del Mondo a Buenos Aires

 

 

 

Lascia un commento

Top